martedì, 29 Novembre 2022
HomeLingue e CultureMorante de la Puebla dona il premio Tauromachia 2021 in beneficienza

Morante de la Puebla dona il premio Tauromachia 2021 in beneficienza

Il torero Morante de la Puebla, Premio Nazionale della Tauromachia 2021, ha deciso di donare l’intera somma della vincita alla Casa de Misericordia di Pamplona

Il Ministero della Cultura e dello Sport della Spagna ha assegnato lo scorso lunedì 25 ottobre il Premio Nazionale della Tauromachia 2021 al torero José Antonio Morante de la Puebla. L’uomo, un sivigliano di 41 anni, è ormai da tempo una delle figure più note e controverse di questo mondo, dalla quale è impossibile restare indifferenti, sia nel bene sia nel male.

Quella di Morante de la Puebla è stata celebrata come la stagione migliore dell’anno, in un periodo nel quale la tauromachia aveva subìto una forte crisi dovuta alla sospensione di qualsiasi spettacolo in seguito all’inizio della pandemia. In particolar modo, è stata premiata la “resurrezione” di un artista che ha messo da parte la sua sregolatezza per tornare a brillare come un tempo.

Tale riconoscimento è stato creato nel 2011 con il fine di ricompensare annualmente per l’impegno e la dedizione chiunque – che sia un torero o un imprenditore o un allevatore – contribuisca allo sviluppo e la diffusione dei valori culturali di questo sport nazionale di fama mondiale.

Morante de la Puebla ha deciso di donare l’intera somma della vincita alla Casa de Misericordia di Pamplona. Si tratta di 30.000 euro che verranno devoluti a questo luogo di accoglienza per anziani con problemi economici e sociali originari della Navarra e delle comunità limitrofe.

La Casa de Misericordia, conosciuta popolarmente come la Meca (per via dell’abbreviazione “Mca” di Misericordia), viene costruita nel 1706 per volontà del comune di Pamplona, ed è proprietaria dal 1912 della Plaza de toros. Si occupa, infatti, dell’organizzazione delle varie corride e della corsa dei tori che caratterizzano la Festa di San Firmino, ormai nota a livello internazionale.

La Commissione Taurina della Casa de Misericordia si è detta entusiasta di suddetta donazione, sottolineando quanto quello di Morante de la Puebla sia un gesto da “vero torero”.

Inoltre, tale somma di denaro rappresenterà sicuramente un ingente aiuto per l’ente benefico, che non è stato di certo risparmiato dall’ondata di crisi economica portata dal Covid-19. I mancati incassi dei vari eventi di tauromachia hanno infatti comportato una diminuzione dei fondi destinati alla beneficenza, portando così la Meca, nel 2020, a dare il via ad un’iniziativa solidale con il fine di far fronte a tutte le spese necessarie per le varie attività di pubblica assistenza.

Valeria Coppola
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti