sabato, 10 Dicembre 2022
HomeRelazioni internazionaliUE, America Latina e Caraibi si uniscono contro il crimine

UE, America Latina e Caraibi si uniscono contro il crimine

Nasce il Consiglio Latinoamericano per la Sicurezza Interna (CLASI) per contrastare la criminalità internazionale

È stata firmata Bruxelles, in un incontro tra Unione Europea, America Latina e Caraibi, la carta che sancisce la nascita del Consiglio Latinoamericano per la Sicurezza Interna (CLASI). In particolare, si sono riuniti, con esponenti UE, i rappresentati di sette paesi latinoamericani: Argentina, Bolivia, Ecuador, Costa Rica, El Salvador, Panama e Repubblica Dominicana.

Questo progetto si ispira al modello europeo del COSI, acronimo di Comitato permanente di Cooperazione Operativa in materia di Sicurezza Interna.

I paesi aderenti al progetto si impegnano a coordinare le proprie azioni per poter risolvere i problemi riguardanti la sicurezza interna dell’America Latina.

Jolita Butkeviciene, la direttrice generale alla commissione europea per i partenariati internazionali ed in particolare quelli riguardati i Caraibi e l’America Latina, afferma che la firma per questo progetto rappresenta un traguardo fondamentale per i paesi latinoamericani ma è altrettanto importante per l’Unione Europea in quanto intensifica la posizione di quest’ultima come alleato strategico nella giustizia e nella pace.

Il primo paese ad assumere la presidenza di turno è l’Argentina. Il Ministro della difesa argentino, Aníbal Fernández, afferma che Unione Europea e America Latina possono aiutarsi a vicenda.

L’obiettivo di tale progetto è quello di riunirsi regolarmente con tutti i responsabili per definire strategie per contrastare la criminalità organizzata. Esperti di entrambi i paesi hanno elaborato un regolamento interno.

In questo momento, il problema principale del CLASI è il narcotraffico. In America Latina, i paesi coinvolti nella produzione, raffinazione, transito e vendita di sostanze stupefacenti sono almeno 21 ed è inoltre la responsabile della produzione della quasi totalità della quantità mondiale di cocaina.

Secondo IDEAL, lo strumento di valutazione della minaccia al crimine in America Latina, i reati più comuni nel paese sono il sopracitato narcotraffico, il traffico di esseri umani, la cyber-criminalità, il traffico di armi ed il riciclaggio di denaro.

Infine, il Ministro della difesa argentino dichiara di avere già idee su come poter iniziare il proprio lavoro.

Alice Spinelli
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti