sabato, 25 Maggio 2024
HomeRelazioni internazionaliStati Uniti d'America: in arrivo un nuovo pacchetto di aiuti da 95...

Stati Uniti d’America: in arrivo un nuovo pacchetto di aiuti da 95 miliardi di dollari

Gli Stati Uniti hanno approvato un significativo pacchetto di aiuti da 95 miliardi di dollari, destinato a fornire sostegno a diverse regioni, tra cui l'Ucraina, Israele e la regione dell'Indo-Pacifico. 

Sabato 20 aprile 2024, la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha votato a favore dell’invio di un pacchetto di aiuti del valore di 95 miliardi di dollari destinato all’Ucraina, a Israele e alla regione dell’Indo-Pacifico 

Questi aiuti sono rimasti in attesa di approvazione da parte del Senato americano fino al 23 aprile, quando sono stati approvati con 79 voti favorevoli e 18 contrari.  Infine, il presidente americano Joe Biden ha apposto la firma finale, consentendo così l’effettiva implementazione del pacchetto di aiuti.

Secondo quanto riportato dalla BBC, i 95 miliardi di dollari sono distribuiti nel seguente modo:

  • 61 miliardi di dollari destinati all’Ucraina per armamenti e munizioni, accanto a 9 miliardi di dollari sotto forma di prestiti.
  • 26,4 miliardi di dollari stanziati per Israele in assistenza militare, di cui 9,1 miliardi sono destinati agli aiuti umanitari per Gaza.
  • 8,1 miliardi di dollari in finanziamenti per sostenere gli alleati dell’Asia-Pacifico, incluso Taiwan.

I paesi destinatari hanno risposto tempestivamente all’invio degli aiuti: il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha ringraziato dicendo: «Sono grato al Senato degli Stati Uniti per aver approvato oggi aiuti vitali all’Ucraina.» come riportato da euronews.

Dall’altro fronte, invece, la portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha criticato la mossa in una dichiarazione di sabato 20 aprile: «L’assegnazione degli aiuti militari statunitensi all’Ucraina, a Israele e a Taiwan esacerberà le crisi globali: gli aiuti militari al regime di Kiev sono la sponsorizzazione diretta di attività terroristiche, a Taiwan sono interferenze negli affari interni della Cina e a Israele è un percorso diretto verso l’escalation di un aggravamento senza precedenti nella regione», secondo quanto riportato dalla CNN.

 Risposte contrastanti arrivano anche dal fronte israelo-palestinese dopo l’approvazione dell’Israel Security Supplemental, passato con il voto di 366-58.

Il Ministro degli Esteri israeliano, Israel Katz, ha affermato: «La nostra alleanza è ferrea. Grazie Presidente!» come riferisce Rai News

Tuttavia, il portavoce dell’autorità palestinese, Nabil Abu Rudeineh, ha immediatamente condannato il gesto americano in supporto di Israele, come riporta la CNN, descrivendolo come «Una pericolosa escalation e un atto di aggressione che porterebbe a più vittime palestinesi nella guerra di Israele contro Hamas.»

Eva Capella
Studentessa della Facoltà di Economia
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti