sabato, 26 Novembre 2022
HomeNotizie dal mondoRafael Nadal vince gli Australian Open: è suo il primato di titoli...

Rafael Nadal vince gli Australian Open: è suo il primato di titoli ottenuti al Grande Slam

Nella finale tra Nadal e Medvedev, è stato lo spagnolo ad avere la meglio. Con 21 vittorie complessive supera Djokovic, che non ha potuto gareggiare a causa del mancato rispetto delle regole anti-covid australiane

Si è disputata domenica 30 gennaio 2022 la finale degli Australian Open, il primo torneo del Grande Slam della stagione. L’incontro è stato tra lo spagnolo Rafael Nadal e il russo Daniil Medvedev, che ha visto la sconfitta di quest’ultimo.

Il punteggio di 2:6, 6:7 (5:7), 6:4, 6:4, 7:5 ha permesso così a Nadal di battere il record di più tornei di Slam vinti. Parliamo di 21 titoli su 29 finali disputate (13 Roland Garros, di cui detiene il primato assoluto, 4 US Open, 2 Wimbledon e 2 Australian Open), contro i 20 di Roger Federer e di Novak Djokovic.

Il trentacinquenne spagnolo è al quinto posto nella classifica dell’Association of Tennis Professionals (ATP), con 90 tornei vinti nel circuito. È stato inoltre per due volte campione olimpico (nel singolo nel 2008 e nel doppio nel 2016), nonché cinque volte vincitore della Coppa Davis insieme alla nazionale spagnola. Tutte vittorie che con il tempo l’hanno reso tra i tennisti più forti di sempre ed uno dei più grandi atleti nella storia dello sport.

Nadal mentre esegue il suo famoso rovescio bimane. Fonte: Wikimedia Commons

Ma quest’ultima vittoria, come ha dichiarato lui stesso, è forse uno dei momenti più emozionanti della sua carriera. Ad agosto del 2021, infatti, il tennista aveva avuto un grave infortunio, dovuto ad un peggioramento della sua sindrome di Müller-Weiss, una peculiare deformità a carico di un osso del piede che rende dolorosa la deambulazione. Ciò l’aveva costretto a dare forfait durante l’ultima stagione, e aveva spento anche le sue speranze di una papabile vittoria.

«Non sapevo se avrei potuto tornare a giocare», ha confessato con le lacrime agli occhi pochi minuti dopo la vittoria di domenica. «È incredibile essere tornato ed essere qui ora davanti a voi con il trofeo in mano.»

Nonostante la sconfitta, Daniil Medvedev si è complimentato con lui, riempendolo di complimenti. Era la seconda volta che i due giocavano in una finale del Grande Slam. Nel 2019, infatti, il russo era già stato battuto dallo spagnolo nella finale degli US Open, in un incontro durato 4 ore e 49 minuti. Quello di quest’anno si è prolungato per oltre 5 ore, e Nadal non ha potuto fare a meno di congratularsi con il venticinquenne. «Non ho dubbi che vincerai questo trofeo più di una volta, in futuro» sono state le sue parole.

Valeria Coppola
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti