lunedì, 5 Dicembre 2022
HomeNotizie dal mondoConflitto Ucraina: Erdogan ospita colloqui in Turchia

Conflitto Ucraina: Erdogan ospita colloqui in Turchia

Ankara chiede il cessate il fuoco, ma le speranze in una svolta sono basse

Il nuovo round di negoziati russo-ucraini è stato ospitato a Istanbul, in Turchia, martedì 29 marzo. La Russia ha annunciato una riduzione radicale dell’attività militare nelle regioni di Kiev e Chernihiv. Si è conclusa con questa notizia la prima giornata di colloqui tra le delegazioni di Russia e Ucraina. 

La massima priorità di Kiev è di garantire il cessare del fuoco immediatamente, ma entrambe le parti sembrano minimizzare la prospettiva di qualsiasi svolta. La resistenza ucraina ha impedito alla capitale e alla maggior parte delle città del paese di cadere nelle mani russe. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha infatti dichiarato che le forze ucraine hanno ripreso il controllo di Irpin, città chiave situata vicino alla capitale Kiev. L’Ucraina inoltre dichiara che riprenderà le evacuazioni civili attraverso i corridoi umanitari dopo la pausa di un giorno per problemi di sicurezza. 

Sebbene la guerra non sembri volgere al termine, una serie di posizioni e dichiarazioni indicano uno stato di avvicinamento senza precedenti tra le parti negoziali che potrebbe creare un’atmosfera per un accordo tra le parti che metterebbe fine alla guerra. 

“È il progresso più importante da più di un mese dall’inizio della guerra”, ha affermato il ministro turco dopo 3 ore di colloqui tra la delegazione russa e quella ucraina, aggiungendo che i colloqui non continueranno mercoledì. 

Allo stesso tempo, la Russia ha definito i colloqui utili e le trattative costruttive. Il viceministro della Difesa russo Alexander Fomin ha dichiarato che la decisione di ridurre drasticamente l’attività missilistica nelle regioni ucraine di Kiev e Chernihiv è stata presa. Mosca ha anche parlato di una bozza o “proposta di soluzione” in seguito ai colloqui di Istanbul. Il capo della delegazione russa, Vladimir Medinsky, ha infatti dichiarato che la proposta sarà inviata al presidente russo Putin.  

A sua volta, il capo della delegazione ucraina ha annunciato che sono stati compiuti progressi sufficienti nei colloqui con la delegazione russa per la risoluzione del conflitto, consentendo un incontro tra i presidenti dei due paesi. Kiev è propensa alla neutralità in cambio di garanzie di sicurezza internazionali che ne preservino l’integrità territoriale.  

Visto l’esito dei colloqui, la Casa Blanca ha annunciato che il presidente Joe Biden parlerà telefonicamente con i leader di Francia, Germania, Italia e Regno Unito per discutere gli ultimi sviluppi sulla guerra russo-ucraina. Anche il presidente Emmanuel Macron ha dichiarato che farà lo stesso con la sua controparte russa.  

I colloqui tenuti nella capitale turca hanno avuto un altro esito positivo: i mercati internazionali hanno reagito bene ai negoziati, registrando un calo dei prezzi del petrolio di circa il 5%. 

Veronica Dello Iacono
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione (LM-94)
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti