lunedì, 20 Maggio 2024
HomeRelazioni internazionaliGiornalista statunitense arrestato in Russia con l’accusa di spionaggio

Giornalista statunitense arrestato in Russia con l’accusa di spionaggio

Il giornalista Evan Gershkovich, del Wall Street Journal, è stato arrestato dall’FSB per spionaggio

Il giornalista Evan Gershkovich, che lavora per il Wall Street Journal, è stato arrestato in Russia il 30 marzo con l’accusa di spionaggio. Rimarrà in stato di arresto per almeno due mesi, fino al 29 maggio.

Il Cremlino affermato che l’uomo è stato colto «in flagrante», ma il Wall Street Journal ha negato con forza le accuse. Anche la Casa Bianca ha condannato aspramente la decisione russa, riporta la BBC.

Evan Gershkovich, giornalista di 31 anni, è un noto corrispondente estero a Mosca. Steve Rosenberg, redattore di BBC Russia, lo descrive come «un eccellente reporter e un giornalista di sani principi».

Il Wsj ha affermato che il suo giornalista ha interrotto i contatti con i suoi redattori mentre lavorava a Ekaterinburg, a est di Mosca, mercoledì pomeriggio. L’autista di Gershkovich lo aveva lasciato in un ristorante e due ore dopo il suo telefono risultava spento. 

Per i servizi segreti russi (FSB) Evan Gershkovich è stato arrestato con l’accusa di aver «agito su istruzioni degli Stati Uniti», raccogliendo informazioni coperte da segreto di Stato sulle attività di un’imprese di difesa russa e per questo rischia 20 anni di carcere.

Gli agenti dell’FSB hanno portato il giornalista al tribunale distrettuale di Lefortovo a Mosca, dove è stato formalmente arrestato.

Il viceministro degli Esteri russo Sergej Ryabkov ha dichiarato alle agenzie di stampa locali che è troppo presto per discutere di scambi di prigionieri: «Gli scambi avvenuti in precedenza sono avvenuti tra persone che stavano già scontando una condanna».

Non è la prima volta che un cittadino americano è detenuto in Russia per spionaggio. Prima dello scoppio della guerra, la cestista Brittney Griner era stata bloccata e poi incarcerata a Mosca per aver trasportato olio di cannabis. La donna è stata liberata solo dopo 10 mesi grazie a uno scambio di detenuti.

Denise De Vincenzo
Studentessa della Facoltà di Economia [LM-77]
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti