mercoledì, 19 Giugno 2024
HomeEconomiaLo yuan: la moneta che la Cina promuove in America Latina

Lo yuan: la moneta che la Cina promuove in America Latina

Pechino ha mostrato la sua intenzione di raggiungere una maggiore presenza dello yuan in America Latina nell'ultimo decennio, dopo essere diventato un partner commerciale chiave nella regione e una fonte di finanziamento per alcuni paesi

Lo yuan, la moneta che la Cina promuove come alternativa al dollaro, inizia a guadagnare spazio in America Latina. 

Alcuni segnali di rafforzamento della valuta cinese sono infatti emersi dal sud della regione nelle ultime settimane. 

Il mese scorso, il governo argentino ha annunciato che i suoi acquisti in Cina inizieranno ad essere pagati in yuan anziché in dollari, per preservare le deboli riserve di valuta estera del Paese.

In Brasile, dove lo yuan ha superato l’euro come seconda principale valuta di riserve estere, il governo ha anche annunciato un accordo per commerciare con la Cina le valute di entrambi i paesi per evitare di ricorrere al dollaro. 

La Cina ha raggiunto accordi di utilizzo dello yuan in altre regioni dell’America Latina, infatti a febbraio ne ha annunciato uno in Brasile, il suo più grande partner commerciale in America Latina, con uno scambio bilaterale che nel 2022 ha raggiunto un record di 150 miliardi di dollari USA.

Cambiamenti in tal senso sono stati segnalati anche dal presidente della Bolivia, Luis Arce, come parte di una tendenza regionale a cui il suo paese potrebbe unirsi. 

Secondo quanto riporta la BBC, ci sono diversi meccanismi che la Cina può utilizzare per introdurre la sua moneta in alcuni mercati. Ciò è ormai un fenomeno che non appartiene solo all’Argentina o al Brasile, come afferma Margaret Myers, la direttrice del programma Asia-America Latina del Dialogo Interamericano. Tuttavia, avverte che c’è ancora tempo per vedere fino a che punto arriverà questo lancio della valuta asiatica. 

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti