sabato, 25 Maggio 2024
HomeNotizie dal mondoStati Uniti: i risultati dello stress test bancario della Federal Reserve

Stati Uniti: i risultati dello stress test bancario della Federal Reserve

Le banche più importanti hanno ampiamente superato il test, a differenza delle altre che assistono a un'erosione dei loro capitali

Secondo i risultati dello stress test bancario annuale della Federal Reserve, pubblicati mercoledì 21 giugno, le banche degli Stati Uniti sono prossime a superare una grave recessione e a continuare a prestare denaro a famiglie e imprese durante questo periodo. Ciò dimostra che la tempesta bancaria degli ultimi mesi è sotto controllo. Tuttavia, chi ottiene punteggi peggiori deve essere pronto a qualsiasi pressione di mercato.

Solo 23 banche sono state esaminate perché le banche di medie dimensioni, con asset compresi tra i 100 e i 250 miliardi di dollari, devono superare il test ogni due anni.

Le due maggiori banche statunitensi hanno ampiamente superato il test: JPMorgan (con un capitale minimo dell’11,1% nel momento peggiore del periodo analizzato sul palco) e Bank of America (10,6%), così come Goldman Sachs (10,1%) e Morgan Stanley (11,2%). Tra i grandi istituti, il peggior punteggio è quello di Wells Fargo, il cui coefficiente di capitale principale scenderebbe ad un minimo dell’8,2%. Il capitale di Citigroup segnerebbe un minimo del 9,1% per poi risalire al 9,7%.

Dai risultati emerge che il più forte è Charles Schwab, con un capitale superiore al 20%, il quale è riuscito a prendere i voti migliori, proprio come Credit Suisse USA. Le altre banche, che vedono erodere i loro livelli di capitale, sono considerate gli anelli deboli della catena, secondo quanto riporta El País.

«I risultati di oggi confermano che il sistema bancario è ancora forte e resiliente», ha detto il vicepresidente della Vigilanza Michael S. Barr. «Allo stesso tempo, questo test di resistenza è solo un modo per misurare quella forza. Dobbiamo rimanere umili su come possono sorgere i rischi e continuare il nostro lavoro per garantire che le banche siano resistenti a una serie di scenari economici, perturbazioni del mercato e altre tensioni», ha aggiunto.

I risultati individuali delle banche hanno un impatto immediato sui requisiti patrimoniali delle banche, se una banca non si mantiene al di sopra di questi requisiti sarà soggetta a restrizioni sulla distribuzione del capitale e sui pagamenti di bonus.

Le 23 banche analizzate sembrano mantenersi al di sopra dei requisiti patrimoniali minimi durante il periodo di grave recessione.

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti