sabato, 25 Maggio 2024
HomeNotizie dal mondoDanimarca: distrutto dalle fiamme l’edificio della Borsa di Copenaghen

Danimarca: distrutto dalle fiamme l’edificio della Borsa di Copenaghen

L’incendio ha causato il crollo della guglia a forma di coda di drago, simbolo della città

Un incendio ha distrutto l’edificio della Borsa situato nel centro di Copenaghen, rovinando alcune opere d’arte presenti al suo interno e causando il crollo della guglia a forma di drago. I vigili del fuoco hanno cercato di spegnere le fiamme anche se l’interno dell’edificio è stato notevolmente distrutto e il tetto è crollato.

Il palazzo, risalente al 1625, fu costruito in stile rinascimentale olandese e venne commissionato da Cristiano IV, re di Danimarca, con l’obiettivo di trasformare Copenaghen in un importante punto commerciale. La sua funzione attuale era quella di ospitare la sede della Camera di Commercio.

Il primo ministro, Mette Frederiksen, ha affermato che si tratta di un pezzo di storia andato in fiamme. Anche Jakob Engel-Schmidt, Ministro della cultura, ha dichiarato che 400 anni di patrimonio culturale sono stati danneggiati, come riferisce la BBC.

Brian Mikkelsen, amministratore delegato della Camera di Commercio, ha riferito che un pompiere gli ha consegnato la cima della guglia dopo che era stata recuperata a seguito della caduta e ha aggiunto che è stato deciso di ricostruire la sede, come riferisce la CNN. Sulla guglia erano rappresentati quattro draghi le cui code erano intrecciate in una lancia e tre corone per simboleggiare gli stretti legami con la Norvegia e la Svezia.

La struttura era stata recentemente sottoposta a lavori di ristrutturazione e la facciata era ricoperta da impalcature e coperture protettive, infatti, il capo dei vigili del fuoco, Jakob Vedsted Andersen, ha affermato che è stato difficile riuscire ad accedere all’area sotto il vecchio tetto di rame. Le cause di quanto accaduto sono al momento sconosciute e i servizi di emergenza hanno affermato che le impalcature hanno reso più difficili le operazioni.

Oltre all’intervento dei pompieri, anche la popolazione ha contribuito a salvare alcuni dipinti che si trovavano all’interno del palazzo. Inoltre, tra i vari oggetti sono stati recuperati anche lampadari decorati, specchi e alcuni orologi. Infatti, il Ministro della cultura in una nota su X ha dichiarato che «è commovente vedere come i dipendenti della Borsa; le brave persone dei servizi di emergenza e i passanti lavorano insieme per salvare tesori d’arte e immagini iconiche dall’edificio in fiamme».

Nel frattempo, la polizia ha avviato un’indagine per comprendere le cause che hanno causato l’incendio.

Viviana Filardi
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti