domenica, 19 Maggio 2024
HomeLingue e CultureRio de Janeiro in delirio per il Celebration Tour di Madonna

Rio de Janeiro in delirio per il Celebration Tour di Madonna

1.6 milioni di fan hanno affollato Rio de Janeiro per il concerto gratuito di Madonna, bloccando l'intera città per l'evento

Il 4 maggio 2024, sulla spiaggia di Copacabana a Rio de Janeiro, si è tenuta l’ultima tappa del Celebration Tour della cantante Madonna, tour che ha contato più di 80 tappe in tutto il mondo e che celebra i 40 anni di carriera della star italoamericana.

La preparazione dell’evento ha richiesto una settimana intensiva di lavoro. Circa 270 tonnellate di materiali per lo spettacolo, compresi costumi e attrezzature da palestra, sono state trasportate in città tramite aerei cargo. Sulla spiaggia, dove si è svolto il concerto, sono state costruite diciotto torrette per l’audio e il video, mentre quattro giorni prima dell’evento, 4.000 lavoratori hanno montato il palco.

Tutta la città di Rio era in fermento, con annunci con scritto ‘Benvenuta, Regina!’ Appesi per tutta la città. Bar e ristoranti servivano cocktail con i nomi delle canzoni della cantante, come il ‘Like a Virgin’. Nella zona di Copacabana, l’immagine di Madonna era ovunque, su manifesti pubblicitari, souvenir e magliette, riporta The Guardian.

Secondo quanto riferisce il New York Times, Riotur, il dipartimento municipale del turismo di Rio, ha stimato che 1.6 milioni di persone abbiano partecipato al concerto, con alcuni spettatori che guardavano dagli appartamenti che si affacciavano sulla spiaggia. L’aeroporto della città ha organizzato circa 170 voli extra per gestire l’arrivo dei fan di Madonna da tutto il mondo.

Il concerto, che è durato più di due ore, è stato completamente gratuito e ha presentato alcune aggiunte rispetto agli altri spettacoli del tour. Madonna ha incluso nel repertorio la sua canzone del 2000 ‘Music’, riarrangiata come samba con percussioni dal vivo e con un ospite speciale, la star brasiliana del drag Pabllo Vittar. Inoltre, la cantante ha reso omaggio alle vittime dell’AIDS cantando ‘Live to Tell’ di fronte a uno sfondo di fotografie in bianco e nero che ritraevano persone decedute a causa della malattia.

A causa del grande numero di partecipanti, è stata aumentata la sicurezza in tutta la città, con 3.200 militari e 1.500 agenti di polizia civile pronti all’intervento. La marina del Paese ha effettuato ispezioni su qualsiasi imbarcazione che cercasse di seguire il concerto al largo. Inoltre, per contrastare il caldo e prevenire eventuali malori, sono state distribuite bottigliette d’acqua ai fan e un camion dei pompieri spruzzava occasionalmente acqua sulla folla.

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti