martedì, 9 Agosto 2022
HomeLingue e CultureSviluppato in Russia nuovo smartphone che garantisce ancora più privacy

Sviluppato in Russia nuovo smartphone che garantisce ancora più privacy

È stato creato in Russia un nuovo tipo di smartphone destinato principalmente al personale dell’esercito, che prevede un tasto per lo spegnimento manuale di fotocamera e microfono

Le società Aquarius e Kaspersky Lab, da sempre all’avanguardia per quanto riguarda la progettazione di software per la sicurezza informatica, hanno sviluppato un nuovo smartphone, destinato principalmente alle forze dell’ordine, ai militari e alle agenzie governative. Lo annuncia ufficialmente il quotidiano russo Kommersant.

Il suo nome è AYYA T1, e la quota spesa per la sua creazione ammonta a 1 miliardo di rubli (circa 12 milioni di euro). Una cifra molto elevata, se si pensa che i dispositivi realizzati fino ad ora sono solamente 200, nonostante l’obiettivo sia quello di produrne altri tremila entro la fine dell’anno.

Entrambe le società fanno parte della National Computer Corporation (NCC), una delle più grandi aziende del mercato russo dell’informatica. Alexander Kalinin, suo comproprietario, afferma che questo nuovo cellulare può essere considerato come una sorta di personal computer tascabile, e che si tratta del primo modello telefonico interamente di produzione russa.

Nei primi mesi del 2019 in Russia era infatti stato vietato l’utilizzo degli smartphone al personale dell’esercito per garantire la protezione delle informazioni militari dai servizi di intelligence straniera. Per questo le società russe del settore informatico hanno fatto convergere le proprie competenze in un progetto comune, volto alla creazione di un apparecchio che permettesse la risoluzione di tale problematica.

Il sistema operativo che utilizza lo smartphone è quello della Kaspersky Lab, il KasperkyOS. Aquarius, invece, si è occupata dell’inserimento delle connessioni IP, tutte protette da un software speciale. «Stiamo posizionando anche un Personal Digital Assistant per utilizzarlo come mezzo di accesso sicuro ai servizi aziendali attraverso le applicazioni» spiega Vladimir Stepanov, leader di Aquarius.

Fotocamera di uno smartphone. Fonte: Wikimedia Commons.

L’AYYA T1 ha inoltre una funzione di spegnimento meccanico della fotocamera e del microfono, con un interruttore apposito al lato. Pigiandolo, entrambi si spengono, evitando quindi a chi lo possiede di poter essere spiato o ascoltato. Questo impedisce anche ai social network e ai motori di ricerca di propinare pubblicità in base a quanto registrato dalle conversazioni dell’utente, nonché agli hacker di violare il sistema del telefono.

Lo smartphone è già in vendita in Russia al prezzo di 19 mila rubli (circa 230 euro), e possono acquistarlo tanto i militari quanto i comuni cittadini interessati ad avvalersi delle sue peculiari funzionalità.

Valeria Coppola
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti