sabato, 10 Dicembre 2022
HomeEconomia"Amazon Style": nuovo negozio di abbigliamento, con un tocco tecnologico

“Amazon Style”: nuovo negozio di abbigliamento, con un tocco tecnologico

Il colosso americano di rifornimenti online, Amazon, annuncia che quest’anno aprirà il suo primo negozio di abbigliamento, con un tocco tecnologico che include sia suggerimenti stilistici tramite algoritmi, sia “un armadio magico" nel camerino

Giovedì 20 gennaio, il rivenditore online Amazon ha dichiarato di star compiendo un altro passo in avanti per far crescere la sua attività di moda, aprendo, quest’anno, il suo primo negozio di abbigliamento che, grazie all’aggiunta di un tocco tecnologico, punta ad essere innovativo rispetto al settore di riferimento

“Amazon Style” verrà costruito vicino Los Angeles e sarà più piccolo del tipico grande magazzino americano, ricoprendo una superficie di 2.787 metri quadrati.

La ricetta per il grande magazzino del futuro include sia suggerimenti stilistici tramite algoritmi, sia quello che l’amministratore delegato Simoina Vasen ha definito «un armadio magico» nel camerino.

Gli articoli in vendita sono posti sugli scaffali: i clienti hanno la possibilità di scansionare un codice, utilizzando l’app mobile di Amazon, che gli permette di selezionare il colore e la dimensione che desiderano. 

Per provare i vestiti, gli acquirenti, usando sempre l’applicazione, prenotano un posto nella coda virtuale per il camerino, che quando è libero, viene sbloccato attraverso il loro cellulare.

Continuando a descrivere il negozio, l’amministratore delegato Vasen spiega che all’interno di ognuno degli spogliatoi è presente «uno spazio personale in cui puoi continuare a fare shopping senza mai dover uscire» grazie alla presenza di un touchscreen che consente agli acquirenti di richiedere, in pochi minuti, altri articoli che il personale consegna in un armadio sicuro a due lati, «è come un armadio magico con una selezione apparentemente infinita».

App Store di Amazon Gamescom, 2017. Fonte Wikimedia Commons.

I touchscreen, oltre a questa funzione, suggeriscono agli acquirenti quali articoli simili sono presenti in negozio: suggerimento che diventa sempre più accurato con ogni nuova scansione, in quanto Amazon tiene traccia di ogni bene scansionato da un cliente per far personalizzare gli algoritmi sempre di più. 

Gli acquirenti hanno anche la possibilità di compilare un sondaggio riguardante lo “stile” per far sì che quando arrivano in negozio entrano direttamente in un camerino in cui i dipendenti hanno posto già gli articoli richiesti e quelli simili dedotti dal questionario somministrato precedentemente.

Anche “Amazon Style”, seguendo l’esempio di altri figli del colosso americano, come Amazon Go Grocery, ha le casse “senza cassiere” dato che, anche all’interno di questo negozio, è presente la tecnologia Amazon One che permette ai clienti di pagare con un semplice tocco del palmo della mano.

Il nuovo negozio dell’azienda mira ad attirare un’ampia gamma di acquirenti con centinaia di marchi diversi, ha inoltre affermato Vasen, non citando, però, esempi concreti a riguardo.

L’azienda ha superato Walmart Inc come il rivenditore di abbigliamento più acquistato negli Stati Uniti: ha, tuttavia, ancora spazio per espandersi e competere, in futuro, con aziende del calibro di Macy’s Inc e Nordstrom Inc, due catene di abbigliamento che hanno aperto negozi di formato più piccolo.

Laura Ponte
Studentessa della Facoltà di Investigazione, Criminalità e Sicurezza internazionale
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti