martedì, 9 Agosto 2022
HomeLingue e CultureChe cos'è il Festival delle Lanterne cinesi?

Che cos’è il Festival delle Lanterne cinesi?

Il cielo della Cina e di Taiwan si illumina di tante lanterne rosse. La Festa delle Lanterne segna la fine delle festività del capodanno cinese e darà inizio a un nuovo anno

Il Festival delle Lanterne (元宵节, yuánxiāo jié), segna la fine del capodanno cinese, o Festa di Primavera (春节) e cade il quindicesimo giorno del primo mese del calendario lunare. Secondo le credenze cinesi, le lanterne rappresentano tutti coloro che lasciano andare il vecchio anno per dare il benvenuto a quello nuovo.

La tradizione vuole che ad ogni lanterna venga appeso un enigma (猜灯谜, cāi dēngmí) che le persone dovranno risolvere.

Nel periodo che va dal capodanno al Festival delle Lanterne le strade della Cina e di Taiwan si colorano di lanterne rosse e le piazze vengono animate da esibizioni tradizionali, quale la danza del leone (舞狮) e del dragone (舞龙).  I due animali rappresentano per il Paese di mezzo il buon auspicio e la felicità delle persone.

Quest’anno il Festival delle Lanterne è caduto martedì 15 febbraio e, come ogni anno, è un’importante occasione per riunirsi con le proprie famiglie per accogliere il nuovo anno.

Stando a quanto riportato dall’agenzia di stampa Xinhua, nella capitale taiwanese, Taipei, la zona espositiva sfoggiava abbaglianti lanterne decorate con tigri. A Nantou, nel centro di Taiwan, invece, sono state esposte lanterne decorate con paesaggi tipici della regione del Zhejiang per trasportare i cittadini taiwanesi negli scenari di questa magica regione del sud-est.

Il 29 gennaio si è tenuta una cerimonia congiunta in collegamento video tra Nanchino, capoluogo della provincia del Jiangsu, e New Taipei. Al tempio di Nanchino è stata accesa la lanterna della dea del mare Mazu, venerata su entrambi i lati dello Stretto. La lanterna, con un’altezza pari a otto metri, ha attirato tantissimi visitatori.

La pandemia da COVID-19 ha fatto sì che molti cittadini del Paese di mezzo seguissero i festeggiamenti per la festa delle lanterne solamente attraverso lo schermo di uno smartphone o di un computer. L’hashtag “Auguri per il Festival delle lanterne dallo Stretto” già dal pomeriggio del 15 febbraio ha raggiunto circa 190 milioni di visualizzazioni su Wechat, uno dei social media più utilizzati in Cina e a Taiwan.

Un video che è stato ampiamente diffuso e che ha commosso l’intera popolazione della Cina continentale e di Taiwan è stato quello di due grandi studiosi di giornalismo e amici di lunga data, Fang Hanqi di anni 96, proveniente dalla terraferma e Li Zhan, di anni 98.

“Sono passati anni dall’ultima volta che ci siamo incontrati e sei sempre stato nei miei pensieri” ha detto Fang in collegamento video con l’amico Li e ricordando il sostegno datogli degli anni degli studi di giornalismo.

“Il forte legame tra le persone provenienti da entrambe le parti rappresentano una realtà oggettiva”, ha aggiunto Feng.

Un altro video, che ha ricevuto un notevole numero di visualizzazioni, è stato quello di un 36enne di Taipei il quale ha raccontato la sua vita sulla terraferma e ha augurato un felice e prosperoso anno nuovo. Il giovane ha inoltre affermato che, sebbene la pandemia abbia contribuito all’interazione online tra le persone, non ha di certo bloccato le tradizioni che la Cina e Taiwan condividono. I video trasmessi mostrano che entrambe le parti sono una famiglia e condividono le stesse tradizioni.

Sara Daverio
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti