sabato, 10 Dicembre 2022
HomeNotizie dal mondoAttacco nella metropolitana di New York

Attacco nella metropolitana di New York

Sparatoria all’interno di un vagone della metro di Brooklyn, si contano almeno 29 feriti. L’uomo ricercato è stata arrestato

Martedì 12 aprile alle 8:30 un uomo con una maschera antigas in volto ha lanciato due granate fumogene e ha sparato almeno 33 colpi con una Glock 9 millimetri nel vagone di un metro alla stazione di Sunset Park di Brooklyn. Quando il treno è arrivato in stazione, le porte si sono spalancate e la gente è fuggita creando il panico. Si contano almeno 29 feriti, 10 colpiti dai proiettili e le altre sono rimaste ferite per inalazione di fumo, cadute o attacchi di panico. Nessuno è in pericolo di vita. Il sindaco di New York ha commentato l’accaduto affermando che in una tranquilla mattinata, un vagone delle metro è stato trasformato in una zona di guerra e che 5 dei feriti erano studenti che si recavano a scuola.

La polizia e l’FBI si sono occupati delle indagini. I testimoni hanno descritto il sospetto come un uomo di colore. Nel vagone hanno ritrovato l’arma utilizzata dall’uomo, insieme ad un intero arsenale composto da due caricatori integri, due granate fumogene e un’accetta, oltre alla carta di credito e alle chiavi di un furgone U-Haul. Grazie al ritrovamento del mezzo parcheggiato vicino alla stazione e alle parole dei testimoni, gli investigatori sono riusciti a risalire all’uomo che lo ha noleggiato. Immediatamente è partita la caccia al ricercato che è stato arrestato mercoledì pomeriggio nel quartiere dell’East Village di Manhattan, mentre passeggiava per la strada, non opponendo alcuna resistenza all’arresto. Il sospettato si chiama Frank James, afroamericano di 62 anni. È stato un passante a riconoscerlo e a dare l’allarme alla polizia, in realtà era stato lo stesso James ad avvertire poco prima la polizia. L’accusa nei suoi confronti è di reato terroristico federale; secondo Breon Peace, procuratore degli Stati Uniti per il distretto orientale di New York, rischia di trascorrere il resto della sua vita in carcere. L’uomo è stato già arrestato nove volte tra il 1992 e il 1998 a New York e tre nel New Jersey nel 1991, 1992 e 2007 eppure è riuscito a comprare la pistola legalmente in Ohio.

Questo evento è uno scenario da incubo per New York, infatti il numero delle persone che prendono i mezzi pubblici sta diminuendo sempre di più proprio a causa dell’aumento della violenza in questi luoghi. Su Twitter il sindaco di New York ha ringraziato le forza dell’ordine per il lavoro svolto nella cattura del sospettato.

Silvia Spera
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti