giovedì, 18 Agosto 2022
HomeNotizie dal mondoIn Cina è tempo di esami: sono iniziati i test di ammissione...

In Cina è tempo di esami: sono iniziati i test di ammissione per entrare all’università

Ogni anno, verso giugno, un numero enorme di studenti cinesi tiene il Gaokao, una prova standardizzata molto impegnativa che in Cina è necessaria per entrare in tutte le migliori università

Lo scorso 7 giugno sono iniziati i test di ammissione per entrare nelle migliori università cinesi, circa 12 milioni di studenti hanno partecipato. I test si svolgono in ogni provincia della Repubblica Popolare Cinese, eccetto Macao e Hong Kong che hanno un loro sistema scolastico specifico. In alcune province e regioni autonome, a causa della diversa impostazione delle materie d’esame, alcune materie sono programmate anche il 9 e 10 giugno. Per esempio, l’esame di ammissione all’università di Guandong è terminato il 9, mentre Pechino e Hainan il 10. Le prove sono 4 e durano 9 ore divise in due giornate. Le prime 3 sono uguali per tutti: lingua e letteratura cinese, matematica e lingua straniera. La quarta, dipende dall’indirizzo che si sceglie prima d’iniziare l’esame: umanistico o scientifico. Nel primo caso, verterà su politica, storia e geografia; nel secondo caso, su chimica, fisica o biologia.
Per quanto riguarda i risultati usciranno intorno al 25 giugno.

Il GaoKao (高考) viene considerato più importante degli esami di laurea perché puoi capire attraverso i punti ottenuti fino a quale livello di prestigio potrà essere l’università a cui puoi iscriverti. Nei mesi pre-Gaokao, si registra un alto numero di suicidi dovuto allo stress che i ragazzi subiscono in prossimità delle prove. Infatti, questi test universitari sono strutturati diversamente rispetto a quelli italiani, si deve passare con un voto alto altrimenti le possibilità di un buon lavoro calano. Inoltre, non manca l’aspetto burocratico, lo stato richiede molti documenti e, quando lo studente non risiede nella città dell’ateneo prescelto, la burocrazia si trascina per anni. Il passaggio di informazioni o copiature viene punito severamente, anche con il carcere in alcuni casi.

Anche la concezione del Gaokao (esame “alto”) è completamente diversa rispetto ad altri paesi, le famiglie sono tra le prime ad alimentare pressione, ma anche le istituzioni prendono il gaokao in maniera molto seria: le fabbriche e i cantieri, in quei giorni, vengono chiusi, gli automobilisti non possono suonare il clacson, la polizia gira per le strade per assicurarsi che non ci siano disturbi. Il Gaokao decide la vita degli studenti cinesi; significa la possibilità di aggiudicarsi un posto migliore nella società. La preparazione degli studenti è intensissima, fino a 16 ore al giorno di studio.

Le origini del Gaokao risalgono all’inizio del 900 quando l’accesso alle cariche pubbliche in Cina è stato subordinato al superamento di esami imperiali. Il Gaokao come mezzo per accedere all’istruzione universitaria è in vigore dal 1952 (con la sola nel periodo 1966-1976).

Margherita Cali
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione (LM-94)
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti