sabato, 20 Agosto 2022
HomeNotizie dal mondoCile: misteriosa voragine nel terreno

Cile: misteriosa voragine nel terreno

Una gigantesca voragine si è aperta nel terreno di un’area mineraria della Tierra Amarilla, a 665 chilometri a nord dalla capitale Santiago

Una misteriosa voragine di enormi dimensioni si è aperta in Cile, nella regione della Tierra Amarilla, tra la fine di luglio e i primi di agosto 2022; il territorio dove si è verificato il fenomeno fa parte di una grande miniera di rame gestita dalla società canadese Lundin Mining, situata a 665 chilometri a nord dalla capitale, Santiago. La voragine, con 32 metri di diametro e 64 metri di profondità, è ora oggetto di indagine da parte di esperti di geomeccanica del National Geology and Mining Service, per capire se sia in qualche modo collegata alle operazioni di estrazione, come riporta El País.

Fino allo scorso mercoledì 3 agosto, il fenomeno non aveva causato danni a nessun lavoratore e i lavori sono stati sospesi entro un perimetro di 100 metri. Karina Briño, direttore generale dell’amministrazione della miniera, Minera Calendaria, ha descritto l’accaduto come «un incidente; I lavori in corso sono in profondità, ma non ci sono informazioni su cosa potrebbe aver causato il distacco».

Il sindaco di Tierra Amarilla, Cristobál Zúñiga, ha espresso preoccupazione per questo insolito fenomeno e per il fatto che la voragine stia continuando ad espandersi. «Chiediamo di chiarire quale sia il motivo e perché si sia verificato, se è stato prodotto dall’attività mineraria sottostante o se si stratta di fenomeno naturale». La popolazione, che vive a 600 metri di distanza, ha infatti sempre avuto timore di vivere in una zona circondata da giacimenti minerari e opere sotterranee. Il Servizio Nazionale di Geologia ed Estrazione Mineraria del Cile (Sernageomin) sta costantemente monitorando la situazione e David Montenegro, direttore dell’ente, ha spiegato che per il momento in fondo alla voragine è stata trovata solo acqua, ma nessuna traccia di minerali.

La comparsa di questo fenomeno, oltre a generare preoccupazione per le conseguenze che potrebbero verificarsi, ha fatto sorgere dubbi sulla sua forma: un cerchio perfetto. Secondo ricerche scientifiche pare sia dovuto allo schema radicale del crollo, che inizia da una piccola crepa e poi si espande allo stesso modo in tutte le direzioni. La forma della voragine, dunque, dipende dalle caratteristiche del terreno. Nel caso in cui sia composto prevalentemente da sabbia e ghiaia, la forma che si originerà sarà un cono rovesciato. Se invece il terreno ha una composizione di limo e argilla, come nel caso del terreno cileno, si genererà una forma cilindrica.  

Chiara Felizzi
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione (LM94)
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti