lunedì, 30 Gennaio 2023
HomeRelazioni internazionaliVenezuela: riprende il dialogo tra governo e opposizione

Venezuela: riprende il dialogo tra governo e opposizione

Il Governo della Repubblica Bolivariana del Venezuela e la Plataforma Unitaria del Venezuela hanno deciso di riprendere il processo di negoziazione in Messico, con la mediazione della Norvegia

Questo fine settimana il governo di Nicolás Maduro e l’opposizione di Juan Guaidó si incontreranno in Messico per riprendere i negoziati con l’obiettivo di trovare una soluzione alla crisi economica e politica del Paese.

Lo scorso giovedì 24 novembre, le rispettive delegazioni hanno rilasciato una dichiarazione in cui si annunciava che sabato si sarebbero recate a Città del Messico per firmare un accordo congiunto per rafforzare il sostegno internazionale al Venezuela. 

Mentre il Messico ospiterà i colloqui, la Norvegia sarà il Paese mediatore in questi negoziati. Allo stesso tempo, il presidente della Colombia, Gustavo Petro, ha seguito da vicino i negoziati, tanto da poter annunciare la ripresa dei colloqui prima della comunicazione ufficiale. Lo stesso Petro incontrerà il suo omologo messicano, Andrés Manuel López Obrador, questo venerdì 25 novembre.

I negoziati riguardano principalmente tre punti:

  • La creazione di un fondo internazionale per affrontare la crisi umanitaria del Venezuela, amministrato dalle Nazioni Unite e sostenuto dalle riserve estere venezuelane;
  • Un parziale alleggerimento delle sanzioni del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti sull’industria petrolifera venezuelana;
  • La possibilità di garantire elezioni eque e libere per eleggere il prossimo presidente del Venezuela.

Secondo quanto riportato dalla CNN, in merito alla ripresa dei negoziati, Maduro ha affermato: «Ci impegniamo a dialogare con il settore estremista, il settore politico che dipende dagli Stati Uniti» aggiungendo che il dialogo si baserà sul «recupero delle risorse sequestrate per reinvestirle nel popolo».

Anche la Plataforma Unitaria, il gruppo che rappresenta l’opposizione in Venezuela per questo dialogo, ha rilasciato un comunicato: «Ratifichiamo, a nome della Plataforma Unitaria, la volontà di lavorare insieme, al fine di raggiungere accordi che permettano la concretizzazione di meccanismi che garantiscano il benessere di tutti i venezuelani», come riportato da CNN. Il leader dell’opposizione Juan Guaidó ha affermato, inoltre, che «le soluzioni di cui il Venezuela ha bisogno sono urgenti e nessun interesse dovrebbe venire prima dell’emergenza». 

Gli Stati Uniti avranno un ruolo diretto in questi negoziati visto che tra i punti in agenda si ha la revoca delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti al Venezuela dal 2017. Il Segretario di Stato per gli affari dell’emisfero occidentale, Brian Nichols, ha dichiarato su Twitter di sperare che i delegati di entrambe le parti lavorino per far fronte alle sfide umanitarie e per garantire elezioni libere ed eque.

Dopo mesi di faticoso riavvicinamento tra le due parti e di intense pressioni diplomatiche da parte della comunità internazionale, ci si augura che l’incontro possa porre le basi per un dialogo proficuo.

Margherita Santoni
Studentessa della facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti