mercoledì, 21 Febbraio 2024
HomeNotizie dal mondoAsiaPakistan: esplosione nella provincia del Balochistan

Pakistan: esplosione nella provincia del Balochistan

Continuano le violenze in Pakistan, secondo il primo ministro del Balochistan l'attentato al mercato è di matrice terroristica

Un’esplosione, nella provincia pakistana del Balochistan a circa 500km a est della capitale provinciale Quetta, in un mercato affollato ha causato la morte di almeno quattro persone ferendone 14. Nessun gruppo separatista o nazionalista ha rivendicato l’attacco.

Un capo della polizia locale, Sajjad Afzal, in base alle indagini, ha comunicato che la bomba era apparentemente attaccata a una motocicletta ed è stata fatta esplodere con un telecomando, secondo quanto riportato da Al Jazeera.

Il Balochistan è la provincia più grande del Pakistan, è considerata una vasta regione dell’Asia sud-occidentale, politicamente suddivisa tra Iran, Afghanistan e Pakistan, questa divisione politica crea tensioni continue nella regione.

Il Balochistan a causa della sua posizione geografica è regolarmente preso di mira da combattenti armati e separatisti nazionalisti.

L’attacco al mercato non è un episodio isolato: durante la notte due agenti di polizia sono rimasti feriti gravemente da una bomba magnetica attaccata al loro veicolo, non è escluso un possibile collegamento tra i due avvenimenti.

Il primo ministro del Balochistan, Abdul Qudos Bizenio, condanna l’attentato come un attacco terroristico affermando «i terroristi stanno cercando di creare un clima di incertezza attraverso tali attacchi per raggiungere i loro obiettivi, ma non permetteremo a questi elementi antistatali di avere successo», secondo quanto riportato da Al Jazeera.

Le violenze continue sono il frutto della reazione dei ribelli contro i piani di investimento concordati con Pechino nella regione per collegare la provincia dello Xinjiang con il Mar Arabico in Balochistan attraverso una rete di strade e ferrovie.

La maggior parte degli attacchi che avvengono in quei luoghi sono causati o dal  Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP), organizzazione fondata nel 2007 da gruppi di fuorilegge che sostengono i talebani nel vicino Afghanistan, o dall’ISIS.

Giulia De Franco
Studentessa Investigazione, Criminalità e sicurezza Internazionale
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti