giovedì, 29 Febbraio 2024
HomeNotizie dal mondoConfine Pakistan-Afghanistan: terremoto magnitudo 6.5

Confine Pakistan-Afghanistan: terremoto magnitudo 6.5

Strade bloccate a causa del terremoto che ha colpito la zona di confine tra Afghanistan e Pakistan, 19 morti e 200 feriti

Un terremoto di magnitudo 6,5 martedì sera ha scosso gran parte del territorio del Pakistan e dell’Afghanistan causando 19 morti e 200 feriti.

 La scossa ha danneggiato edifici e creato delle crepe all’interno delle strade costringendo i cittadini a fuggire per cercare riparo.

Dieci dei decessi sono stati segnalati in Afghanistan, tra cui un bambino nella provincia di Laghman, vicino al confine con il Pakistan, ha riferito l’agenzia di stampa AFP Khatera, secondo quanto riportato dalla BBC News.

 Gli altri nove decessi, invece, hanno avuto luogo nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa, nel nord-ovest del Pakistan.

La scossa di terremoto è avvenuta mentre molte famiglie erano fuori casa a festeggiare il capodanno persiano o Nowruz, celebrato da oltre 3 mila anni, che ricorre in concomitanza con l’equinozio che segna l’inizio della primavera.

La maggior parte dei danni si è verificata nel distretto di Swat in Pakistan, dove morti e feriti sono stati portati negli ospedali e la strada principale è stata bloccata a causa delle frane che impedivano il passaggio.

Molti cittadini, temendo possibili scosse di assestamento, hanno cercato riparo ritrovandosi in mezzo alla strada con temperature quasi gelide da affrontare per superare la notte.

A Islamabad, capitale pakistana, un vasto blocco residenziale a più piani è stato evacuato dopo la comparsa di enormi crepe nell’edificio. Le linee telefoniche sono state colpite in entrambi i paesi.

Il Centro sismologico europeo-mediterraneo sostiene che la scossa sismica ha compreso un’area di 1.000 km che abbraccia India, Uzbekistan, Tagikistan, Kazakistan, Kirghizistan, Afghanistan e Turkmenistan, secondo quanto riportato dalla BBC News.

I terremoti in quest’area sono molto comuni a causa della loro vicinanza geografica con le placche tettoniche eurasiatiche e indiane, sottoposte a continui assestamenti.

Giulia De Franco
Studentessa Investigazione, Criminalità e sicurezza Internazionale
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti