mercoledì, 29 Maggio 2024
HomeRelazioni internazionaliLa Turchia approva l’adesione della Finlandia alla NATO. La Svezia rimane in...

La Turchia approva l’adesione della Finlandia alla NATO. La Svezia rimane in attesa

Il Parlamento turco ha approvato il disegno di legge che consente alla Finlandia di aderire alla NATO, l’alleanza di difesa occidentale, mentre continua a non approvare l’ingresso della Svezia

Lo scorso giovedì 30 marzo il Parlamento turco ha votato all’unanimità a favore dell’adesione della Finlandia alla NATO, rimuovendo l’ultimo ostacolo nel processo di adesione del paese scandinavo. La Turchia è stato l’ultimo dei 30 Paesi membri dell’alleanza a ratificare l’adesione, dopo che il parlamento ungherese aveva approvato una legge simile all’inizio della settimana.

Il Presidente Tayyip Erdogan aveva dichiarato che la Finlandia si era assicurata l’approvazione della Turchia dopo aver compiuto passi concreti riguardo alla repressione di gruppi considerati terroristici da Ankara.

L’adesione della Finlandia rappresenterebbe il primo allargamento da quando la Macedonia del Nord ha aderito all’alleanza nel 2020.

In una dichiarazione dopo il voto, il presidente finlandese Sauli Niinistö ha detto che il suo Paese è «pronto a entrare nella NATO».

«Tutti i membri della NATO hanno ratificato l’adesione della Finlandia. Voglio ringraziarli per la fiducia e il sostegno», ha dichiarato Niinistö secondo quanto riportato dalla CNN. «La Finlandia sarà un alleato forte e capace, impegnato nella sicurezza dell’Alleanza». Ha infine aggiunto: «Siamo ansiosi di accogliere la Svezia tra noi il prima possibile».

Il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato di aver accolto con favore la ratifica della Finlandia da parte della Turchia e di averla incoraggiata a ratificare rapidamente anche l’adesione della Svezia. «I due Paesi sono partner forti e capaci, condividono i valori della NATO e rafforzeranno l’alleanza, contribuendo alla sicurezza europea”, ha dichiarato un portavoce del Dipartimento.

La Finlandia e la Svezia hanno richiesto di entrare nella NATO lo scorso anno in risposta all’invasione russa dell’Ucraina. Il processo è stato bloccato dalla Turchia e dall’Ungheria. I parlamenti di tutti i membri della NATO devono ora ratificare le nuove adesioni.

La Turchia non ha ancora approvato la candidatura di adesione della Svezia. Secondo Ankara la Svezia non avrebbe fatto abbastanza nella repressione di gruppi considerati terroristici. I tre Paesi hanno firmato un patto sulla questione nel 2022.

Secondo quanto riportato da Reuters, i colloqui tra Svezia e Turchia hanno fatto pochi progressi, soprattutto a seguito di diverse controversie. Le tensioni tra i due Paesi riguardano principalmente le proteste in piazza di gruppi filo-curdi a Stoccolma.

La NATO ha una politica delle porte aperte, quindi qualsiasi Paese può essere invitato ad aderire se manifesta interesse, purché sia in grado di rispettare i principi del trattato istitutivo del blocco e sia disposto a farlo. Tuttavia, in base alle regole di adesione, ogni Stato membro può porre il veto all’ingresso di un nuovo Paese.

La Turchia è un potente membro della NATO, con il secondo esercito più grande del blocco dopo gli Stati Uniti. La sua posizione sul fianco sud-orientale dell’alleanza la rende un membro strategicamente importante. Il fatto che sia entrata a far parte dell’Alleanza nel 1952, appena tre anni dopo la sua fondazione, ne accresce il peso.

Irene Iannotta
Studentessa della Facoltà di Scienze della Politica e delle Dinamiche Psico-Sociali
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti