venerdì, 14 Giugno 2024
HomeNotizie dal mondoBrasile: l'ex presidente Collor condannato per corruzione e riciclaggio di denaro

Brasile: l’ex presidente Collor condannato per corruzione e riciclaggio di denaro

Il Tribunale Supremo vota a maggioranza per condannare l'ex presidente, che rischia fino a 33 anni di carcere

L’ex presidente brasiliano Fernando Collor de Mello, che ha governato il paese dal 1990 al 1992, è sempre più vicino al carcere.

La maggior parte dei giudici del Tribunale Federale Supremo hanno già votato a favore della sua condanna. Collor è accusato di corruzione e riciclaggio di denaro legato all’azienda petrolifera pubblica Petrobas.

Il giudice relatore del caso, Edson Fachin, ha proposto una pena corrispondente a 33 anni di carcere, anche se la pena finale sarà determinata da tutta la Corte.

L’ex presidente si dichiara innocente, però il caso, che risale al 2015, lo vede coinvolto in una situazione giudiziaria che la stampe definisce “complessa”.

Secondo quanto riporta El País, nel 2015, la procura ha denunciato Collor per aver ricevuto tangenti per 30 milioni di reais (5,6 milioni di euro) tra il 2010 e il 2014. In cambio di questo denaro, Collor ha reso possibili, con nomine politiche, vantaggiosi contratti tra la società DVBR (Derivati del Brasile) e BR Distributor, una sussidiaria della petroliera Petrobras. Durante le indagini, la polizia ha sequestrato nella sua villa una Porsche, una Ferrari e una Lamborghini.

Il giudice Fachin ha definito “corrotto” l’agire di Collor, sottolineando che l’ex presidente ha approfittato della sua posizione per intrattenere rapporti illeciti.

Sprovvisto per la prima volta dopo molto tempo della protezione di cui godono i parlamentari, l’ex presidente ora è più vicino che mai a una condanna da scontare in carcere.

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti