sabato, 25 Maggio 2024
HomeNotizie dal mondoL'Europa intende stanziare 50,6 miliardi di dollari in investimenti e accordi commerciali...

L’Europa intende stanziare 50,6 miliardi di dollari in investimenti e accordi commerciali in America latina

Il programma di investimento europeo prevede progetti sostenibili che riguardano la salute, l'istruzione e la tecnologia

Martedì 18 luglio si è concluso a Bruxelles il vertice dei leader dell’Unione europea e della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici. Al centro delle discussioni ci sono miliardi di dollari di investimenti, promesse di accordi commerciali e parole di unità, secondo quanto riporta la BBC.

La Commissione europea ha annunciato che l’America latina riceverà 50,6 miliardi di dollari nei prossimi quattro anni come prevede il programma europeo Global Gateway (progetti sostenibili che riguardano la salute, l’istruzione e la tecnologia).

Gli europei si affrettano inoltre a concretizzare l’accordo commerciale negoziato dal 1999 con il Mercosur (Brasile, Argentina, Paraguay e Uruguay). Secondo Pedro Sánchez, presidente del governo spagnolo (attualmente alla presidenza di turno dell’UE), c’è la possibilità che l’accordo si chiuda entro la fine dell’anno.

L’esigenza dell’Europa di offrire questi benefici è data dalla sensazione che abbia perso molto tempo negli ultimi decenni, ma non solo. Altri due punti spiegano questo desiderio: la crescente influenza della Cina in America Latina e la rivalità con la Russia. La stessa presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha riconosciuto questi motivi durante la seconda giornata del vertice affermando che: “l’America Latina, i Caraibi e l’Europa sono più che mai necessari. Viviamo in un mondo più competitivo e conflittuale di prima, che si riprende dall’impatto del covid. Il mondo subisce le conseguenze dell’invasione della Russia in Ucraina. E tutto questo accade con la crescente influenza della Cina all’estero”.

Il riavvicinamento ai paesi latinoamericani è testimoniato anche dai viaggi di Von der Leyen fatti durante questo anno in Brasile, Argentina, Messico e Cile.

Il programma di investimento europeo, il Global Gateway, è visto come una risposta all’ambizioso progetto di investimento cinese conosciuto come “Nuova Via della Seta”. Questo progetto (uno stanziamento tra gli 890 000 milioni di dollari e 1 miliardo) ha portato alla costruzione di strade, linee ferroviarie e porti e ha aumentato l’influenza di Pechino in oltre 140 paesi.

L’Europa, per colmare il divario di investimenti globali, intende investire 337 miliardi di dollari entro il 2027, nei paesi ricchi e in quelli in via di sviluppo.

Si intende sostenere la produzione brasiliana di idrogeno verde e energie rinnovabili, istaurare un’alleanza con l’Argentina in materie prime sostenibili e il lancio di un fondo di idrogeno rinnovabile in Cile, con un budget iniziale di 235 milioni di dollari.

Nel caso del Mercosur, tuttavia, esistono diversi ostacoli. Paesi come la Francia, l’Irlanda, i Paesi Bassi e l’Austria, cercano di evitare di concludere accordi con paesi che deformeranno le loro foreste.

“La conclusione dell’accordo Mercosur-Unione europea è una priorità e deve basarsi sulla fiducia reciproca, non sulle minacce. La difesa dei valori ambientali, che tutti condividiamo, non può essere una scusa per il protezionismo”, ha detto Luiz Inácio Lula da Silva, presidente del Brasile.

Per quanto concerne la Russia, i leader europei chiedevano una chiara condanna dell’invasione russa dell’Ucraina. Ma alla fine il vertice ha accettato una condanna moderata e senza il sostegno del Nicaragua.

Secondo alcuni esperti di relazioni internazionali, il sostegno dei paesi latinoamericani nei conflitti delle grandi potenze è sempre stato “neutrale”.

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti