lunedì, 22 Aprile 2024
HomeNotizie dal mondoFine della più grande frode finanziaria degli USA: Sam Bankman-Fried condannato a...

Fine della più grande frode finanziaria degli USA: Sam Bankman-Fried condannato a 25 anni di carcere

Il fondatore di FTX, Sam Bankman-Fried, è stato condannato a 25 anni di carcere per frode telematica: è stato dichiarato colpevole di sette capi d'accusa

Sam Bankman-Fried (32 anni) è il fondatore ed ex amministratore delegato di FTX, una società per lo scambio e il deposito di criptovalute. Come riporta il sito del The Guardian, nel novembre del 2023 l’uomo era stato accusato in un tribunale nel centro di Manhattan (New York) di frode telematica e associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di denaro. Secondo il pubblico ministero, l’operazione messa in atto da Bankman-Fried sarebbe una delle più grandi frodi finanziarie nella storia del Stati Uniti.

La giuria ha dichiarato l’imputato colpevole di aver utilizzato illegalmente il denaro che gli utenti avevano depositato in FTX (cifra che ammonterebbe a circa otto miliardi di dollari statunitensi), allo scopo di coprire diverse spese personali. Tra queste si contano l’acquisto di diversi beni immobili di lusso ai Caraibi e di aerei privati oltre a presunte offerte di tangenti a funzionari cinesi, come riporta Al Jazeera.

Nello specifico, erano stati rilevati sette capi d’accusa: come riferisce ABC News, l’ex magnate delle criptovalute aveva a suo carico due accuse per associazione a delinquere per frode telematica; due per effettiva frode telematica e ulteriori tre accuse per associazione a delinquere finalizzate rispettivamente al riciclaggio di denaro, alla frode sulle materie prime e alla frode finanziaria.

Come riporta il sito Reuters, durante il processo Bankman-Fried avrebbe inoltre dichiarato che il denaro depositato dagli utenti in FTX non sarebbe andato effettivamente perduto. Tale affermazione si è poi rivelata falsa, costituendo un ennesimo capo di accusa per falsa testimonianza.

Fino al giorno del verdetto finale, il pubblico ministero sosteneva che la condanna sarebbe potuta andare dai 40 ai 50 anni di carcere. Tuttavia, tale previsione si è rivelata errata. La sentenza definitiva è stata emessa dal giudice distrettuale Lewis Kaplan: a più di un anno dall’inizio del processo, il giorno 28 marzo 2024, l’imputato è stato condannato a scontare 25 anni di carcere, come riferisce il The New York Times.

Ilaria Bisegna
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti