sabato, 20 Agosto 2022
HomeNotizie dal mondoArabia Saudita e Francia varano progetti umanitari in Libano

Arabia Saudita e Francia varano progetti umanitari in Libano

In Libano, l’Arabia Saudita e la Francia si sono impegnate a stanziare 32 milioni di dollari per la creazione di una serie di progetti umanitari in Libano per contribuire ad alleviare la devastante crisi finanziaria

L’accordo, stipulato tra il ministero degli Esteri francese, l’Agenzia francese per lo sviluppo e il King Salman Humanitarian Aid and Relief Center, fornirà circa 32 milioni di dollari per le prime iniziative umanitarie. L’accordo arriva due settimane dopo che l’Arabia Saudita ha rimandato il suo ambasciatore in Libano mentre lentamente riprende i legami con il paese dei Cedri, colpito dalla crisi. I progetti si concentreranno sulla sicurezza alimentare e il sistema sanitario paralizzato del paese, fornendo assistenza in denaro mensile per il cibo mirato a 7.500 persone, sostenendo gli ospedali a Tripoli e in tutto il nord del Libano e distribuendo cibi e medicine ai bambini e alle famiglie bisognose.

“Questo sostegno arriva poiché l’Arabia Saudita e a Francia si impegnano a stare con il popolo libanese e a contribuire alla sua stabilità e al suo sviluppo”, ha dichiarato l’ambasciatore saudita Waleed Bukhari in una conferenza stampa. 

I successivi programmi si concentreranno su istruzione, energia, acqua e forze di sicurezza interna del Libano. 

L’azione è stata avanzata in quanto il Libano è stato alle prese con una crisi economica che ha paralizzato il paese, decimato vite e mezzi di sussistenza negli ultimi due anni. Più di tre quarti della popolazione vive in condizioni di povertà e la sterlina libanese ha perso circa il 90 per cento del suo valore con un’inflazione tra le più alte del mondo. 

Tuttavia, la creazione di questi progetti umanitari non significa che entrambi i paesi offriranno un pacchetto di salvataggio completo o che daranno priorità al Libano nei loro programmi di affari esteri; ma si impegneranno e collaboreranno per risolvere la crisi umanitaria, economica e sociale in Libano.

Veronica Dello Iacono
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione (LM-94)
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti