lunedì, 5 Dicembre 2022
HomeNotizie dal mondoEcuador: il presidente Lasso dichiara lo stato di emergenza in tre province

Ecuador: il presidente Lasso dichiara lo stato di emergenza in tre province

Nel paese sudamericano il presidente Guillermo Lasso torna a dichiarare lo stato di emergenza per combattere l’aumento della violenza

In un messaggio alla nazione il presidente Guillermo Lasso ha annunciato l’inizio dello stato di emergenza nelle province di Guayas, Manabí ed Esmeraldas, che attualmente hanno registrato un aumento dell’indice di criminalità. Inoltre, il presidente ha dichiarato che il decreto con cui si conferma lo stato di emergenza include il coprifuoco dalle 11 di sera alle 5 di mattina nei distretti di Esmeraldas, Eloy Alfaro appartenente al cantone Durán e Jimena e Pascuales del cantone Guayaquil. Lo stato di emergenza avrà la durata di 60 giorni dal suo inizio.

Come riporta un articolo di CNN scritto dalla giornalista Ana María Cañizares, le parole del presidente sono state molto dure ed esplicite, in quanto riferisce di essere indignato dalla violenza esercitata nel paese tanto quanto la popolazione, e afferma che le città e la nazione non saranno sottomesse ai ricatti e agli affari illeciti di qualcuno. Continua avvertendo che le forze dispiegate daranno la caccia a ogni criminale negli stessi luoghi in cui hanno intenzione di nascondersi con i loro loschi affari, e che le strade sentiranno il peso della loro forza pubblica.

Il presidente ha messo in atto una vasta mobilitazione dei membri della Policía Nacional e delle Fuerzas Armadas, che consisterà in un dispiego di agenti con 4000 membri della polizia e 5000 militari che verranno distribuiti tra le tre province.

Secondo i dati della polizia, tra il 1° gennaio e il 19 aprile del 2022 sono state registrate 1.184 casi di morti violente nel paese, quasi il doppio dei casi riportati nello stesso periodo del 2021. Nelle ultime settimane il Ministero dell’Interno e la Procura hanno reso nota la realizzazione di diverse retate e operazioni con cui si è arrivati alla cattura di membri di alcune pericolose bande criminali presenti nel paese. Con l’attuale stato di emergenza si spera di ottenere più risultati.

Megan Manduca
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti