sabato, 25 Maggio 2024
HomeLingue e CultureArt Recognition AI: l’intelligenza artificiale in grado di riconoscere opere false

Art Recognition AI: l’intelligenza artificiale in grado di riconoscere opere false

Il sistema avrebbe riconosciuto 40 dipinti falsi messi in vendita su eBay, tra cui un Monet e un Renoir

L’allarme è stato lanciato da Art Recognition, la società svizzera che collabora con l’Università di Liverpool e l’Università di Tilburg nei Paesi Bassi per confermare e certificare l’autenticità delle opere d’arte. A Carina Popovici, esperta di sviluppo di IA e cofondatrice dell’agenzia, sarebbe bastato scaricare le immagini dei dipinti in vendita su eBay per determinare la contraffazione di almeno 40 dipinti. Tra questi, anche un Monet, intitolato “Foresta con ruscello” al prezzo di 599.000 dollari e uno studio di Renoir di 165.000 dal valore di 165.000 dollari. «I dipinti hanno il 95% di probabilità di essere dei falsi. Sono sicura che questa sia solo la punta dell’iceberg» ha dichiarato la specialista al Guardian

Nella sua analisi, la tecnologia di Art Recognition fa uso di due tipi di reti neurali che prendono in esame l’opera nei suoi dettagli, dal tratto della pennellata alla palette dei colori adoperati. Per Popovici, ciò che distingue l’IA di Art Recognition è che viene addestrata dagli storici dell’arte. «Ogni immagine viene sottoposta alla convalida incrociata usando cataloghi di riferimento creati dagli esperti» sostiene la specialista in una email riportata su Artnet News. I cataloghi includono i lavori dei seguaci di un artista, le scuole associate, le influenze sui contemporanei, ma anche imitazioni moderne e falsificazioni generate dall’IA. Oltre all’autenticazione, l’algoritmo è anche usato per chiarire la paternità delle opere. l’IA ha infatti attribuito un disegno alla mano di Albrecht Dürer con una certezza del 82% e un dipinto di artista sconosciuto a Raffaello con il 96% di probabilità, nonostante lo scetticismo degli esperti del mondo dell’arte, secondo Observer

Non è la prima volta che la società svizzera si scontra con eBay sulla questione di opere contraffatte. Già a partire dal dicembre del 2023, Popovici aveva espresso le sue preoccupazioni attraverso email inviate agli uffici della multinazionale nel Regno Unito, in Germania e negli Stati Uniti, senza tuttavia ricevere risposta. «La vendita di prodotti contraffatti è severamente vietata su eBay, ci impegniamo a garantire che i prodotti venduti sulla nostra piattaforma siano autentici» ha dichiarato eBay al Guardian. La piattaforma ha spiegato di usare essa stessa un’intelligenza artificiale a più livelli per effettuare i controlli, avvalendosi anche di investigatori professionali e di programmi di protezione per gli acquirenti. Attraverso questi mezzi , eBay avrebbe bloccato più di 88 milioni di prodotti sospetti nel 2022, rimuovendo 1,3 milioni di articoli segnalati. 

L’integrazione dell’IA nel processo di autenticazione artistica è promettente, ma non priva di rischi e di considerazioni etiche, scrive Medium. Per essere addestrato, l’algoritmo necessita di grandi quantità di dati, rendendo complessa l’operazione quando si ha una scarsa reperibilità di un dato artista o di un periodo storico. Inoltre, l’autenticazione artistica richiede spesso il giudizio soggettivo, garantendo l’essenzialità della componente umana nell’utilizzo della tecnologia. 

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti