giovedì, 25 Luglio 2024
HomeEconomiaChatGPT rivoluziona i sistemi operativi Apple

ChatGPT rivoluziona i sistemi operativi Apple

Elon Musk dichiara, riferendosi all’accordo tra ChatGPT e Apple, «vi stanno vendendo per pochi spiccioli»

L’azienda fondata da Steve Jobs ha presentato importanti novità per tutti i suoi dispositivi alla Worldwide Developers Conference di Apple, lunedì 10 giugno 2024.

Il produttore di iPhone ha svelato che potenzierà il suo assistente vocale Siri e i sistemi operativi con ChatGPT dell’azienda OpenAI.

La decisione di Apple di integrare la tecnologia ChatGPT di OpenAI era già stata anticipata, ma rappresenta comunque una mossa inusuale per un’azienda che ha sempre protetto gelosamente i suoi prodotti prima di metterli in commercio.

Per anni, Apple ha impedito ai suoi clienti di scaricare app al di fuori dell’App Store per motivi di sicurezza e ha consentito l’uso esclusivo del proprio browser, Safari, per lo stesso motivo. La sua posizione è cambiata solo a seguito delle normative imposte dall’UE. Secondo quanto riferisce la BBC, questo potrebbe essere un segnale di riconoscimento del fatto che nemmeno la Apple riesce a competere con ChatGPT.

ChatGPT verrà integrata nei sistemi Apple attraverso ‘Apple Intelligence’, che diventerà parte di ogni app e prodotto dell’azienda. L’impresa ha dichiarato che il chatbot sarà accessibile gratuitamente a tutti i clienti e che le informazioni degli utenti non verranno registrate.

Gli aggiornamenti faranno si che una Siri rinnovata sfrutterà anche l’esperienza di ChatGPT e chiederà il permesso agli utenti prima di interrogare il servizio di OpenAI, secondo quanto riporta CBC.

L’azienda ha inoltre annunciato il lancio del nuovo software, iOS 18, che sarà rilasciato in tutti i dispositivi Apple nell’autunno 2024 e includerà anche una funzione ‘blocca un’app’ che aiuterà le persone a proteggere le informazioni sensibili. Gli utenti potranno scegliere di bloccare specifiche app e mantenere i dati più strettamente controllati nel sistema operativo.

Altre nuove funzionalità che sono state annunciate alla Worldwide Developers Conference di lunedì 10 giugno sono:

  • invio di testi tramite satellite
  • programmazione dei messaggi da inviare in un secondo momento
  • utilizzo dei gesti della testa per controllare gli AirPods Pro
  • un’app dedicata per le password accessibile su tutti i dispositivi

L’annuncio dell’accordo tra OpenAI e Apple non è stato accolto positivamente da tutti. Elon Musk, proprietario di Tesla e X, ha minacciato di vietare gli IPhone nella sue aziende a causa della sicurezza dei dati. Su X, Musk ha dichiarato che «Apple non ha idea di cosa stia realmente accadendo una volta consegnati i dati a OpenAI» e ha aggiunto «vi stanno vendendo per pochi spiccioli».

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti