venerdì, 9 Dicembre 2022
HomeEconomiaCriptovalute: inverni meno rigidi in arrivo?

Criptovalute: inverni meno rigidi in arrivo?

I prezzi delle criptovalute, da sempre, hanno avuto oscillazioni vertiginose: per gli esperti la chiave è che gli investitori imparino a sopportarle e a superare gli inevitabili alti e bassi, anche se i prezzi sono destinati a salire entro la fine del 2021

Attualmente, il valore totale di tutte le criptovalute in circolazione è di oltre $ 2,2 trilioni, con i Bitcoin che rappresentano la percentuale più alta, circa $ 920 miliardi del totale: a seguito troviamo l’Ether, con un valore di mercato di $ 475 miliardi, i cui prezzi sono più che quintuplicati quest’anno, da circa $ 730 per criptovaluta a quasi $ 4.000.

Nel 2017, molti investitori si precipitarono a comprare la nuova criptovaluta, il Bitcoin, ad un costo di circa $ 1.000: a dicembre dello stesso anno, videro salire il suo valore fino a poco meno di $ 20.000.

A neanche 12 mesi di distanza, è arrivato il primo crollo del prezzo dei Bitcoin, che ha raggiunto circa $ 3.500: ci è voluto fino a dicembre 2020 prima che la criptovaluta tornasse a $ 20.000.

Il picco dei prezzi si è avuto, invece, a novembre 2021, quando è arrivato a quasi $ 69.000: ad oggi un Bitcoin viene scambiato per poco meno di $ 49.000, scendendo quasi del 30%.

Tali oscillazioni vertiginose dei prezzi delle criptovalute sono probabilmente qui per restare: la chiave, dicono gli esperti, è che gli investitori imparino a sopportarli e a superare gli inevitabili alti e bassi.

Capitalizzazione del mercato della criptovalute al 2018. Fonte Wikimedia Commons.

Nel 2021, al fine di sostenere le criptovalute, sono stati lanciati numerosi nuovi fondi negoziati in borsa, o ETF, che sono gli investimenti popolari che rendono facile acquistare un paniere di azioni, criptovalute o altri beni.

La maggior parte sono stati sviluppati in collegamento ai Bitcoin e nel futuro diversi esperti prevedono che potrebbero esserci nuovi ETF per Ethereum e altre criptovalute. «Il prossimo passo possibile è il lancio di ulteriori ETF per altre monete. Probabilmente ci sarà un ETF sull’Ether all’inizio del 2022», ha affermato Nick Elward, vicepresidente senior e capo del prodotto istituzionale e degli ETF presso Natixis Investment Managers. «Probabilmente ci sarà un ETF Ether all’inizio del 2022».

Le criptovalute sono un’estensione naturale del cosiddetto mondo degli investimenti alternativi, un gruppo di attività al di là di azioni e obbligazioni che in genere include oro e altri metalli preziosi.

Lungo queste linee, alcuni esperti pensano che l’Ether e la terza criptovaluta più preziosa al mondo, Binance coin, potrebbero continuare a guadagnare quote di mercato rispetto al Bitcoin.

«Devi considerare l’utilità delle criptovalute. Ether potrebbe alla fine essere più grande del bitcoin. Sono i binari per le transazioni NFT», ha affermato Alex Lemberg, CEO della piattaforma Nimbus, una società di prestito finanziaria decentralizzata.

Wu, di Ava Labs, pensa anche che gli investitori andranno oltre il bitcoin: «Ci aspettiamo una maggiore dispersione nel mondo delle criptovalute. I prezzi si muoveranno maggiormente in base all’adozione», affermando inoltre che le criptovalute non verranno tanto scambiate in tandem.

Laura Ponte
Studentessa della Facoltà di Investigazione, Criminalità e Sicurezza internazionale
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti