sabato, 3 Dicembre 2022
HomeNotizie dal mondoCovid-19 in Russia: record di morti dall’inizio della pandemia

Covid-19 in Russia: record di morti dall’inizio della pandemia

Il 16 novembre in Russia si è registrato un nuovo record di morti per Covid-19: 1.247 persone sono decedute dopo aver contratto il virus

Il totale dei nuovi contagiati su tutto il territorio della Federazione Russa ammonta a 36.626, stabilendo così il record dallo scoppio della pandemia pari a 9.182.538. È stato reso noto dai giornalisti della sede operativa federale per la lotta contro le malattie. In concreto, l’indice di contagio è salito dello 0,4%.

La curva dei contagi appare piuttosto diversificata in base alla posizione geografica. In particolare, a San Pietroburgo si sono registrati 2.793 nuovi casi.

Al contrario, nella regione di Samara così come nella Repubblica di Crimea, nella regione di Nižhnij Novgorod e in quella di Voronež, si è verificato il fenomeno opposto. Rispettivamente, il divario tra numero di contagiati e numero di guariti è diminuito di 1.1785, 867, 778 e 747 unità. Pertanto, il numero di persone attualmente positive che necessitano di cure mediche, per la prima volta dal 9 settembre, si è ridotto a 1.040.618. 

Cattedrale di San Basilio, Mosca (Russia), fonte Wikimedia Commons.

La situazione epidemiologica in Russia rimane stabile: ciò nonostante, il record del numero di morti è aumentato lievemente passando da 1.247, dato registratosi il 16 novembre, a 1.240 del giorno precedente.

In termini assoluti, il precedente primato in negativo di 1.241 morti a causa del virus si era verificato il 13 novembre. Secondo quanto è stato riportato dalla sede operativa federale per la lotta contro le malattie, il tasso di mortalità è pari allo 2,82%. Concretamente, nell’arco della giornata del 16 novembre sono stati registrati 84 casi letali a San Pietroburgo, 58 nella regione di Krasnodar, 44 nella regione di Stavropol, 40 nella regione di Nižhnij Novgorod e 37 nella regione di Volgograd e nella regione di Perm.

Si è altresì registrato un nuovo record in positivo: il numero di guariti nell’arco di una giornata. 

Il totale è pari a 36.388 nuove guarigioni, cifra che rappresenta per l’appunto il nuovo primato dall’inizio della pandemia. In altre parole, secondo quanto è stato reso noto dalla sede operativa federale, il totale dei guariti dallo scoppio della pandemia da Covid-19 è salito a 7.882.836 unità, cifra che rappresenta l’85,8% dei pazienti non più affetti dal virus.

Nello specifico, risultano essere 2.573 i guariti a San Pietroburgo, 988 nella Repubblica Di Saсha (Jacuzia), 978 nella regione di Samara, 866 nella Repubblica di Crimea e 814 nella regione di Brjansk.

Marco Buccella
Studente della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti