mercoledì, 21 Febbraio 2024
HomeNotizie dal mondoGermania: otto morti durante una sparatoria in una Sala del Regno ad...

Germania: otto morti durante una sparatoria in una Sala del Regno ad Amburgo

Ex-membro di una comunità amburghese di testimoni di Geova apre il fuoco nella sala di culto e uccide sette persone, poi si toglie la vita

La sera dello scorso 9 marzo, intorno alle 21.00 ora locale, otto persone sono state uccise durante una sparatoria in una Sala del Regno di testimoni di Geova nel quartiere di Altersdorf, ad Amburgo. In seguito a diverse indagini, la polizia locale ha dichiarato che, tra le vittime, era presente anche il presunto responsabile, un ex-membro della comunità amburghese. L’uomo sarebbe stato interrotto durante il suo folle atto dalle sirene della polizia e si sarebbe poi tolto la vita puntandosi la pistola alla nuca, come riporta CNN. Il movente è attualmente ignoto, per ora si parla di “amoktat”, termine che in tedesco indica il gesto di un folle che spara nella mischia.

Secondo quanto dichiarato dal capo della sicurezza di Stato Thomas Radszuweit, il presunto killer aveva lasciato la comunità religiosa in modo brusco 18 mesi fa. In seguito, aveva aperto un sito web personale in cui offriva servizi di consulenza aziendale, presentando, però, referenze dubbie e chiedendo tariffe giornaliere spropositate. Sotto la dicitura “Valori fondamentali” aveva scritto: “Integrità, fiducia e massime prestazioni sono i valori che rappresento, che sostengo e applico”. Ralf Meyer, capo della polizia di Amburgo, ha inoltre dichiarato che, pur non presentando nessun precedente penale, a gennaio le autorità avevano ricevuto una segnalazione anonima sull’uomo con l’accusa di comportamenti inquietanti, senza, però, nessuna diagnosi medica.

Non è la prima volta che si verifica una amoktat in Germania. Nel gennaio del 2022, una persona è stata uccisa da un uomo che ha aperto il fuoco contro gli studenti in un’aula dell’università di Heidelberg, nel sud-ovest della Germania. Nel 2020, invece, una sparatoria di massa in due shisha bar ad Hanau, ha ucciso diverse persone. In ogni caso, secondo il quotidiano locale Hamburger Abendblatt, si tratta del fatto di sangue più grave degli ultimi decenni. Un precedente simile risale a quasi 30 anni fa, quando, il 10 novembre 1996, un uomo fece irruzione in una casa di appuntamenti in Budapester Strasse, uccidendo due persone e ferendone sei.

Alessia Iermano
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti