sabato, 25 Maggio 2024
HomeNotizie dal mondoIl governo spagnolo ha annunciato l’eliminazione del programma Golden Visa

Il governo spagnolo ha annunciato l’eliminazione del programma Golden Visa

Si tratta di un programma che permetteva di ottenere il permesso di soggiorno grazie all’acquisto di una casa

Il primo ministro Pedro Sánchez lunedì scorso ha annunciato l’eliminazione del programma Golden Visa attraverso cui si poteva concedere un permesso di soggiorno agli stranieri extracomunitari che investivano mezzo milione di euro per l’acquisto di una casa in Spagna.

Tale programma venne approvato nel 2013 dal governo guidato da Mariano Rajoy a seguito della crisi finanziaria del 2008. L’obiettivo era quello di attirare gli investitori stranieri in un momento di crisi per il settore immobiliare.  

Pedro Sánchez ha dichiarato: «adotteremo le misure necessarie per garantire che l’abitazione sia un diritto e non un semplice affare speculativo» come riporta El Mundo.

Il Golden Visa era uno dei principali motori del mercato immobiliare in alcune città del Paese, tuttavia alcuni ritengono che sia stato anche la causa dell’aumento dei prezzi delle abitazioni sul mercato. In particolare, le città che hanno maggiormente attirato gli investimenti degli stranieri sono: Barcellona, Madrid, Malaga, Alicante, Palma di Maiorca e Valencia.

In Spagna, nel 2023 sono state vendute circa 583.000 case di cui 87.000 erano destinate a stranieri, tuttavia nel 2022 ne sono state vendute di più rispetto all’anno scorso. In particolare, gli inglesi hanno acquistato circa 8.173 abitazioni nel 2023, come riferisce El Periódico. Inoltre, nella città di Barcellona diverse transazioni erano state effettuate ​​con cittadini cinesi e russi e nell’ultimo anno anche con iraniani e altri cittadini di provenienza asiatica.

Il Golden Visa si poteva ottenere nel caso di acquisto di azioni in una società spagnola o di possesso di un deposito bancario in un ente nazionale per un valore superiore a un milione di euro. Tuttavia, la pratica più diffusa era l’acquisto di un immobile per un valore pari a 500.000 euro. Tale autorizzazione permetteva anche di lavorare e vivere legalmente nel Paese per almeno due anni, anche se per ottenerlo non era richiesta la residenza nel territorio spagnolo.

Tramite l’eliminazione del programma Golden Visa, l’obiettivo del governo è quello di ridurre la pressione per quanto riguarda il rialzo dei prezzi degli immobili, specialmente nelle zone turistiche dove le classi medie e basse hanno più difficoltà ad acquistare una casa e si prevede che l’impatto di tale misura sul mercato immobiliare globale sarà minimo.

Viviana Filardi
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti