sabato, 25 Maggio 2024
HomeNotizie dal mondoVerso le europee, Francia: i sondaggi premiano Bardella

Verso le europee, Francia: i sondaggi premiano Bardella

Il candidato ventottenne del Rassemblement National di Marine Le Pen supera il 30% e stacca di quasi 15 punti la candidata di Macron

Dopo aver superato qualche settimana fa la soglia simbolica del 30% delle intenzioni di voto alle europee del prossimo 9 giugno, la lista del Rassemblement National (RN), il partito di Marine Le Pen, continua a progredire. E riesce addirittura, a 55 giorni dalle elezioni, a battere un nuovo record. Nel nuovo sondaggio  “rolling” Ifop-Fiducial per Le Figaro, LCI e Sud Radio, pubblicato lunedì 15 aprile, il partito della fiamma raggiunge il 32,5% dei voti.

Staccata la lista di Renaissance, la coalizione macronista, guidata alle europee da Valérie Hayer, che secondo lo stesso sondaggio si ferma al 18%. Terzi, in rimonta, i socialisti guidati da Raphaël Glucksmann, che il sondaggio accredita del 12%, ma ampiamente in crescita, tanto che lo stesso Le Figaro, in un’analisi a firma di Pierre Lepelletier, ipotizza non solo un risultato che ribalti i rapporti di forza a sinistra (i socialisti in parlamento sono “junior partner” di un’alleanza guidata dalla France Insoumise di Jean-Luc Mélénchon, che però nei sondaggi per le europee non supera il 7,5/8%), ma addirittura un sorpasso ai danni della lista di Macron. Le altre formazioni, il centrodestra gaullista, la destra radicale di Reconquête! e i verdi, sono appaiati tra il 6 e l’8%, cala invece il Partito Comunista, che non supera il 3% delle intenzioni di voto.

Jordan Bardella: una carriera fulminante

La lista del Rassemblement National è guidata da Jordan Bardella, ventottenne presidente del partito erede del Front National di Jean-Marie Le Pen. Bardella è nato nel 1995 da una famiglia di origine italiana della banlieu di Parigi. La sua militanza ebbe inizio nel 2012 come volontario per la campagna presidenziale di Marine Le Pen. A partire da quel momento la carriera di Bardella, anche per via della forte crescita elettorale del partito, con Marine Le Pen al ballottaggio sia nel 2017 sia nel 2022 (sconfitta in entrambe le occasioni da Emmanuel Macron) è stata rapidissima.

A 19 anni è stato eletto consigliere regionale dell’Île-de-France. Nel 2017 fu promosso a portavoce del partito e direttore nazionale di Génération Nation, la sezione giovanile del Front National, che sarebbe diventato Rassemblement National l’anno successivo, nel 2019 fu eletto al parlamento europeo. Dal 2022, quando Marine Le Pen ha lasciato la guida del partito per dedicarsi all’attività parlamentare, è presidente del Rassemblement National.

Con i risultati preconizzati dal sondaggio, Bardella potrebbe ottenere 30 seggi (sugli 81 che spettano alla Francia) al Parlamento Europeo, contro i 22 conquistati cinque anni fa quando, seppur per pochi decimali di vantaggio sulla coalizione macronista, RN arrivò comunque in testa.

Gianluigi Micelli
Studente della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti