sabato, 25 Maggio 2024
HomeEconomiaApple registra un decremento delle vendite globali, ma l'Europa mostra resilienza

Apple registra un decremento delle vendite globali, ma l’Europa mostra resilienza

Il gigante tecnologico Apple ha registrato un calo delle vendite nel primo trimestre del 2024 in quasi tutte le regioni del mondo, ad eccezione dell’Europa.

Apple, una delle principali multinazionali tecnologiche statunitensi, ha comunicato giovedì 2 maggio di aver registrato un calo delle vendite, pari al 4%. Anche gli iPhone, prodotti di punta dell’azienda, hanno evidenziato una significativa contrazione del 10%. Nel mercato cinese, che rappresenta la seconda economia mondiale, è stata registrata una flessione del 8%. La competizione si intensifica, con Huawei tra i principali rivali locali. 

Gil Luria, analista senior del software presso D.A. Davidson, ha dichiarato alla BBC che, nonostante il calo delle vendite, Apple continua a essere il marchio leader nel settore tecnologico. Luria ha affermato: «in termini di caratteristiche, funzionalità e prestigio, iPhone ha ancora un vantaggio rispetto a qualsiasi altro telefono, di conseguenza, ogni volta che i consumatori hanno l’opportunità e le risorse, optano per un iPhone, non è diverso in Cina».

Gli investitori sembrano concordare con questa prospettiva, infatti quando il gigante tecnologico ha annunciato la diminuzione nelle sue vendite, il titolo è salito comunque oltre il 6%, secondo quanto è stato riportato dalla CNBC.

Inoltre, le vendite di iPhone hanno risentito negativamente di un confronto sfavorevole con l’anno precedente, caratterizzato da transazioni particolarmente elevate dovute alla carenza di mercato causata dalla pandemia da COVID-19.

Apple ha comunicato di stare investendo sempre più risorse nell’intelligenza artificiale generativa, la quale sembra che verrà integrata negli smartphone entro la fine dell’anno 2024. 

Tim Cook, amministratore delegato della multinazionale, ha dichiarato: «Continuiamo ad essere estremamente ottimisti riguardo alle nostre prospettive nell’intelligenza artificiale generativa. Stiamo facendo investimenti significativi e non vediamo l’ora di condividere presto alcune cose molto interessanti con i nostri clienti» come è stato riferito da The Guardian.

Negli ultimi mesi, la multinazionale ha dovuto affrontare diverse controversie legali sia con gli Stati Uniti sia con l’Europa. Una delle più recenti è stata avviata il 21 marzo 2024 dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti d’America, che accusa Apple di aver violato le regole antitrust.  

Come riferito dalla BBC il procuratore generale Merrick Garland nella conferenza stampa in cui ha annunciato la causa ha affermato: «Apple ha mantenuto il potere di monopolio nel mercato degli smartphone non semplicemente rimanendo al passo con la concorrenza nel merito, ma violando la legge federale antitrust». Non ha tardato ad arrivare una riposta da parte della società, la quale ha ribattuto sostenendo che l’accusa è sbagliata e che si difenderanno: «Crediamo che questa causa sia erronea sia nei fatti sia nella legge, e faremo tutto il possibile per difenderci con determinazione.» come riportato dalla BBC.

Eva Capella
Studentessa della Facoltà di Economia
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti