martedì, 25 Giugno 2024
HomeNotizie dal mondoSospetti intorno alla presidenza del Perù: Dina e Nicanor Boluarte indagati

Sospetti intorno alla presidenza del Perù: Dina e Nicanor Boluarte indagati

La Presidente del Perù, Dina Boluarte, è il leader meno popolare dell’America Latina. È Indagata per numerosi reati, tra cui corruzione e abuso di potere

Secondo quanto riferisce The Guardian, il fratello e l’avvocato della Presidente del Perù, Dina Boluarte, sono stati posti in detenzione preventiva venerdì 10 maggio 2024, accusati di traffico d’influenza e di far parte di un’organizzazione criminale. Il dipartimento di giustizia del Perù ha annunciato che, insieme ad altri sospetti, saranno detenuti per 10 giorni.

I pubblici ministeri stanno indagando su Nicanor Boluarte, fratello della Presidente, il quale non occupa alcuna carica governativa, per aver abusato del suo potere informale per fondare un nuovo partito politico e per cercare tangenti da funzionari che lavorano nei governi regionali. Mentre veniva traferito dalla polizia a un’unità giudiziaria, Nicanor Boluarte ha dichiarato ai giornalisti di essere innocente e ha respinto tutte le accuse.

Questa situazione esercita ulteriore pressione sulla leader del Paese, già sotto inchiesta per lo scandalo del “Rolexgate”, a seguito delle segnalazioni secondo cui avrebbe indossato gioielli del valore di almeno 500.000 dollari, nonostante il suo stipendio mensile sia di circa 4.200 dollari. Boluarte ha affermato che gli orologi le erano stati prestati dal governatore della regione andina di Ayacucho, ma la procura sta indagando se li abbia ricevuti in cambio di favori.

Inoltre, secondo quanto riporta Reuters, la autorità peruviane hanno avviato un’ulteriore indagine nei confronti della presidente Boluarte per lo scioglimento di una forza di polizia speciale che stava indagando sul fratello.

Poco prima delle retate, il ministro dell’Interno, Walter Ortiz, aveva ordinato la disattivazione della divisione di polizia incaricata dell’operazione. La stessa unità aveva già partecipato alla perquisizione della casa della presidente il 29 aprile scorso. Inoltre, il mese scorso, il governo Boluarte ha sospeso Harvey Colchado, capo dell’unità d’élite investigativa della polizia, in una presunta ritorsione per la perquisizione del 29 aprile. Ortiz, tuttavia, ha negato qualsiasi interferenza politica nella sospensione di Colchado. Infine, un portavoce della Presidente ha dichiarato che l’unità di polizia era stata sciolta per mancato rispetto delle norme amministrative e che il governo rispetta le leggi e l’autonomia giudiziaria.

Boluarte si classifica come il leader meno popolare dell’America Latina, con un tasso di approvazione del 9%, secondo un sondaggio riportato da The Guardian e compilato dalla Americas Society.

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti