giovedì, 8 Dicembre 2022
HomeLingue e CultureIrlanda: le auto elettriche verranno ricaricate attraverso i lampioni

Irlanda: le auto elettriche verranno ricaricate attraverso i lampioni

In Irlanda vengono introdotte nuove apparecchiature per la ricarica dei veicoli elettrici all'interno dei pali della luce

Sono apparse definitivamente in Irlanda le prime stazioni di ricarica per veicoli elettrici integrate nei lampioni che illuminano le strade. In questo modo, l’energia arriva direttamente dagli impianti elettrici urbani senza la necessità di ulteriori apparecchiature.

Si tratta di un servizio interamente gratuito, che verrà messo a disposizione sin da subito per tutti coloro che possiedono un’auto di questo genere. Parliamo infatti di un paese nel quale la vendita di autoveicoli elettrici nel 2021 è aumentata di 2,5 volte rispetto all’anno precedente.

Per avviare tale progetto, le autorità sono ricorse ad una modifica della legge che impediva l’utilizzo dei lampioni per qualsiasi scopo diverso dall’illuminazione stradale. L’obiettivo dichiarato dal governo è quello di cessare la vendita di auto con motori a benzina o a diesel entro il 2030, per avere quindi in circolazione 845.000 autovetture elettrice, 95.000 veicoli a batteria, 3.500 camion a basse emissioni e 1.500 autobus a batteria. Un vero e proprio regime ecologico al quale è disposto ad aderire il 74% dei conducenti di età compresa tra i 18 e i 24 anni, come afferma un’indagine realizzata dal sito irlandese The Journal.

Macchina elettrica in ricarica. Fonte: Wikimedia Commons

Solo una persona su tre, quindi, non sarebbe disposta a modificare le proprie modalità di trasporto, mentre il 61% ha già affermato di essere intenzionato a farlo o di averlo già fatto.

L’Irlanda, pertanto, sta lavorando attivamente per espandere ulteriormente le infrastrutture di ricarica per tali veicoli. Tuttavia, il ministro del trasporto irlandese, Hildegarde Naughton, riconosce il fatto che attualmente le zone rurali non siano abbastanza sviluppate per favorire la diffusione di veicoli elettrici, che risultano inaccessibili anche da un punto di vista economico. Ma se si procedesse nel tentativo di equiparare i prezzi delle diverse autovetture, sempre più persone sarebbero disposte a ricorrere a delle modalità maggiormente ecosostenibili per i propri spostamenti.

L’impatto sull’ambiente sarebbe infatti notevole, considerando che, nel caso dell’Irlanda, le emissioni di CO2 del 2019 era pari a 12,1 tonnellate per abitante, rispetto alla media di 7,9 dell’Unione Europea. Di queste, il 20% era legato ai trasporti, secondi solo al 35% delle emissioni dovute all’agricoltura. È anche a fronte di tali cifre che la società giapponese Nissan ha annunciato l’intenzione di aumentare la quota di veicoli elettrici o ibridi venduti in Europa all’80% entro il 2030, nella speranza che sempre più persone aderiscano all’iniziativa per salvaguardare il pianeta.

Valeria Coppola
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti