lunedì, 22 Aprile 2024
HomeNotizie dal mondoIrlanda: il primo ministro Leo Varadkar si dimette

Irlanda: il primo ministro Leo Varadkar si dimette

Il premier ha ricoperto questo ruolo per due mandati. È stato il capo di governo più giovane del Paese

Leo Varadkar ha annunciato le dimissioni dalla sua carica di leader del partito Fine Gael e dalla carica di premier non appena sarà nominato un successore. «Ragioni personali e politiche, ma soprattutto politiche» queste sono state le parole che ha pronunciato per annunciare le dimissioni, riferisce la CNN.

Varadkar è diventato primo ministro e leader del Fine Gael nel 2017. È stato il premier più giovane del Paese e anche il primo leader gay d’Irlanda. Inoltre, figlio di padre indiano e madre irlandese, è stato un medico prima di entrare in parlamento.

Varadkar ha affermato di aver «guidato l’Irlanda dalla disoccupazione alla piena occupazione, dal deficit di bilancio al surplus di bilancio, dall’austerità alla prosperità», come riporta la BBC. Tra i risultati della sua politica sono stati elencati i referendum per legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso e l’aborto, ma ha anche aumentato la spesa pubblica per l’arte e la cultura.

Inoltre, ha aggiunto di essere «orgoglioso di aver reso il Paese un luogo più equo e moderno per quanto riguarda i diritti dei bambini, della comunità LGBT, dell’uguaglianza delle donne e della loro indipendenza». Tuttavia, ha ammesso che ci sono stati anche degli ambiti in cui la sua politica ha avuto meno successo.

In seguito alle elezioni parlamentari del 2020, Varadkar e Micheál Martin hanno ricoperto la carica di primo ministro per due anni ciascuno. Nel 2020 Martin è stato nominato primo ministro e Varadkar vice primo ministro e nel 2022 si sono scambiati i ruoli.

Martin è intervenuto dopo l’annuncio delle dimissioni e ha affermato: «voglio cogliere l’occasione per ringraziarlo sinceramente, siamo andati molto d’accordo». Inoltre, ha aggiunto che il governo continuerà a svolgere il mandato.

Anche Eamon Ryan, leader del partito Verdi che fa parte della coalizione al governo, ha affermato che Varadkar è stato «un leader energico e impegnato del Paese, che ha sempre sostenuto i suoi colleghi di governo».

Come riporta ancora la BBC, tra i possibili successori di Varadkar ci sono: il ministro dell’istruzione Simon Harris, il ministro della giustizia Helen McEntee, il presidente dell’Eurogruppo Paschal Donohoe e il ministro della protezione sociale Heather Humphreys.

Viviana Filardi
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti