martedì, 29 Novembre 2022
HomeNotizie dal mondoBiden annuncia restrizioni contro le “ghost gun”

Biden annuncia restrizioni contro le “ghost gun”

Il presidente americano potrebbe annunciare nei prossimi giorni nuove restrizioni contro le ghost gun o pistole fantasma per combattere l’aumento della violenza negli Stati Uniti

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato nuove regole che renderebbero più facile alle forze dell’ordine il rintracciamento e la cattura di coloro che usano armi da fuoco illegali, le cosiddette ghost gun. Pistole non rintracciabili e di fabbricazione privata che vengono ritrovate sempre più spesso sulle scene del crimine in diverse città del paese. Queste restrizioni saranno necessarie per combattere l’aumento della violenza e l’utilizzo di armi illegali negli Stati Uniti; già da molto tempo i Democratici chiedevano al Presidente maggiori misure in merito a questa questione. Biden ha affermato «Questi tipi di pistole sono le armi preferite dalla maggior parte dei criminali. Faremo tutto il possibile per privarli di quella scelta. Se si commetterà un crimine con una ghost gun, il colpevole violerà una legge federale».

Le pistole fantasma sono diventate un problema crescente per le forze dell’ordine statunitensi, poiché i kit, facili da assemblare, sono acquistabili online, non contengono numeri di serie e sono venduti a chiunque senza controllare il background personale. Con l’introduzione delle nuove norme i produttori di tali kit dovranno ottenere una licenza e includere numeri di serie sul telaio o sul ricevitore del kit. Inoltre, i venditori dovranno ottenere una licenza federale ed eseguire i controlli di background richiesti, come da disposizioni del governo federale prossimamente annunciate.

Nel 2021 sono state segnalate all’ATF, agenzia governativa responsabile alla lotta del traffico di armi, esplosivi, tabacco e alcol, circa 20 mila ghost gun, un numero dieci volte maggiore rispetto al 2016. Tuttavia, attualmente l’ATF riesce a rintracciare solo l’1% delle armi segnalate dalle forze dell’ordine. Queste nuove restrizioni dovrebbero aiutare l’agenzia governativa ad ampliare e a rendere più efficaci i controlli sulle armi, così da migliorare la prevenzione e combattere l’aumento della criminalità. Il presidente Biden ha anche nominato il nuovo direttore dell’ATF Steve Dettelbach, ex procuratore degli Stati Uniti per il distretto settentrionale dell’Ohio.

Silvia Spera
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti