martedì, 29 Novembre 2022
HomeNotizie dal mondoLa Corte Suprema degli Stati Uniti si prepara ad abolire il diritto...

La Corte Suprema degli Stati Uniti si prepara ad abolire il diritto all’aborto

Acceso dibattito in seguito alla pubblicazione della bozza di un documento della Corte Suprema che vieterebbe il diritto sull’interruzione di gravidanza

Lunedì 3 maggio, la testata statunitense Politico ha pubblicato la bozza del parere della maggioranza dei saggi scritta dal giudice Samuel Alito, secondo cui la Corte Suprema sarebbe intenzionata ad annullare la storica sentenza “Roe vs Wade” che garantisce il diritto costituzionale all’aborto alle donne americane. La Corte Suprema stessa ha confermato l’autenticità del documento.

Nella bozza si legge chiaramente che la sentenza dovrebbe essere annullata e che bisognerebbe dare ascolto alla Costituzione e restituire la questione dell’aborto alla decisione dei singoli Stati.

In base a quanto scritto nel documento, i cinque giudici conservatori sarebbero favorevoli a ribaltare la sentenza e rappresentano la maggioranza della Corte, in particolare sono Samuel Alito, Thomas Clarence, Neil Gorsuch, Brett Kavanaugh e Amy Coney. Sono contrari i tre giudici progressisti che starebbero lavorando a una contro-bozza. Per quanto riguarda il presidente della Corte John Robets non vorrebbe ribaltare completamente la sentenza. In una dichiarazione ha affermato che avvierà un’indagine per scoprire il modo in cui è trapelata la notizia «Questa è stata una violazione eclatante. È un affronto alla Corte e ai dipendenti pubblici che lavorano qui. Potrebbe minare l’integrità del nostro lavoro».

La rivelazione ha aperto un acceso dibattito in tutto il Paese, in molti si sono radunati fuori della Corte per protestare e successivamente le manifestazioni si sono diffuse in tutto il paese, a New York, Boston, Nashville, Dallas, New Orleans e molte altre.

Joe Biden ha definito “radicale” l’opinione della Corte, affermando che la sentenza definisce il diritto fondamentale delle donne di decidere e per questo non deve essere ribaltata. Inoltre, ha aggiunto che questo cambiamento nella giurisprudenza americana potrebbe mettere in pericolo diritti come il matrimonio tra persone dello stesso sesso e l’accesso alla contraccezione.

Finora non era mai stata fornita un’anticipazione dei documenti oggetto di future votazioni da parte della Corte Suprema. La decisione finale e definitiva avverrà tra qualche settimana e se sarà in linea con la bozza pubblicata, i singoli stati potranno imporre restrizioni drastiche al diritto di aborto.

Silvia Spera
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti