lunedì, 22 Aprile 2024
HomeNotizie dal mondoStrage al Crocus City Hall di Mosca

Strage al Crocus City Hall di Mosca

Il 22 marzo 2024 degli uomini armati irrompono nel Crocus City Hall a Mosca e iniziano a sparare alla gente

Venerdì 22 marzo 2024, poco dopo le 20:00 (ora locale), almeno 4 uomini armati fanno irruzione all’interno del Crocus City Hall, la più grande sala concerti di Mosca, dove era in programma un’esibizione del gruppo rock Picnic. Per il concerto erano stati venduti 6.500 biglietti.

LaBBC riporta numerosi video che mostrano i quattro uomini iniziare a sparare in maniera casuale all’ingresso del centro commerciale per poi procedere direttamente verso la sala concerti.

«Ero seduto al piano di sopra, dove c’erano i balconi. Abbiamo sentito degli spari. All’inizio non abbiamo capito cosa stesse succedendo, poi gli aggressori hanno lanciato un cocktail Molotov e tutto è andato in fiamme» riferisce un superstite in un’intervista riportata dalla CNN.

Il fuoco, causato dagli aggressori, ha provocato il crollo parziale del tetto. Gli elicotteri hanno sganciato più di 160 tonnellate d’acqua, ma ci sono volute 10 ore per contenere l’incendio.

Le vittime di questo attacco sono almeno 137 persone, tra cui 3 bambini, e oltre 100 persone sono rimaste ferite. Domenica 24 marzo, la Russia ha indetto una giornata nazionale di lutto per commemorare le vittime ed esprimere vicinanza ai loro familiari.

Secondo quanto riferisce Moscow Times, sabato 23 marzo il gruppo Stato Islamico ha rivendicato l’attacco su Telegram, comunicando che l’aggressione è stata “effettuata da quattro combattenti dell’IS armati di mitragliatrici, una pistola, coltelli e bombe incendiarie”. Inoltre, è stato pubblicato un video su account dei social media tipicamente usati dall’IS, apparentemente filmato dai terroristi, che mostra diversi individui con volti sfocati che sparano a corpi inerti sparsi sul pavimento e un incendio che inizia sullo sfondo.

Il National Desk riporta che quattro uomini accusati di aver orchestrato l’attacco alla sala concerti in Russia sono comparsi domenica davanti al tribunale di Mosca con accuse di terrorismo. Altre sette persone sono detenute con l’accusa di essere coinvolte nell’attacco. Le dichiarazioni del tribunale hanno affermato che due dei sospettati hanno ammesso la propria colpevolezza nell’assalto. L’offesa prevede una condanna massima all’ergastolo.

Il tribunale del distretto di Basmannyj a Mosca ha ordinato che gli uomini, tutti identificati dai media come cittadini del Tagikistan, rimangano in custodia fino al 22 maggio in attesa di indagini e processo.

RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti