lunedì, 22 Aprile 2024
HomeNotizie dal mondoUna crociera da incubo: otto passeggeri abbandonati su un'isola

Una crociera da incubo: otto passeggeri abbandonati su un’isola

Otto passeggeri sono rimasti bloccati su un'isola africana durante una vacanza in crociera con la Norwegian Cruise Line: tra di loro una donna incinta e un anziano

Quella che sarebbe dovuta essere una vacanza all’insegna della scoperta dei paesaggi africani si è trasformata in un incubo per otto passeggeri (sei americani e due australiani) che viaggiavano su una nave da crociera della Norwegian Cruise Line.

Il giorno 27 marzo 2024 l’imbarcazione era approdata nei pressi dell’arcipelago di São Tomé e Príncipe, sulla costa ovest dell’Africa. Gli ospiti della crociera hanno avuto la possibilità di visitare le isole che compongono l’arcipelago ma, come riporta il sito della CNN, al momento di rientrare sulla nave gli otto turisti in questione si sarebbero attardati e avrebbero perso l’orario di imbarco, rimanendo bloccati su una delle isole.

I passeggeri hanno dichiarato di essere stati lasciati sull’isola senza denaro né medicinali salvavita. Tra di loro erano presenti anche una donna incinta e un anziano con problemi cardiaci, come riferisce il New York Post.

Un portavoce dell’equipaggio ha dichiarato che i turisti rimasti sull’isola sarebbero stati lasciati «da soli o con un tour privato» e che avrebbero perso l’imbarco finale previsto per le ore 15:00 locali. Lo stesso portavoce ha poi aggiunto: «Gli ospiti hanno la responsabilità di assicurarsi di rientrare a bordo della nave all’orario indicato, che viene annunciato più volte tramite l’interfono della nave, durante le comunicazioni giornaliere e affisso per iscritto poco prima di lasciare l’imbarcazione». 

Come si può leggere sul sito di 9News, a seguito dell’incidente gli otto passeggeri avrebbero viaggiato per quindici ore attraverso sei Paesi per cercare di raggiungere la nave. Tuttavia, l’imbarcazione sarebbe stata impossibilitata ad attraccare a causa della bassa marea.

Secondo quanto riportato dal The Independent e stando agli ultimi aggiornamenti, il gruppo, non essendo riuscito a risalire a bordo della nave, sarebbe stato costretto a spendere oltre 5.000 dollari statunitensi per trasporto, vitto e alloggio extra in un viaggio verso Dakar, in Senegal, dove dovrebbe ricongiungersi con l’imbarcazione.

Ilaria Bisegna
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti