martedì, 16 Agosto 2022
HomeRelazioni internazionaliCrisi migratoria Bielorussia-Polonia: cosa c'è da aspettarsi?

Crisi migratoria Bielorussia-Polonia: cosa c’è da aspettarsi?

Il flusso migratorio nel confine tra Bielorussia e Polonia si è aggravato negli ultimi giorni al punto che migliaia di persone provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa stanno cercando di entrare nel territorio polacco. Molti di loro arrivano in Bielorussia via aerea e utilizzano questo “scalo” come transito per arrivare in Europa

La crisi migratoria nel confine tra Bielorussia e Polonia si è ampliata in grandi proporzioni negli ultimi giorni. È stato reso noto che circa 3 o 4 mila migranti abbiano tentato di oltrepassare il confine illegalmente. Molti di loro arrivano in Bielorussia via aerea e utilizzano questo “scalo” come transito per arrivare in Europa.

Come ha avuto inizio il flusso di migranti?

Già dallo scorso anno, le autorità bielorusse hanno annullato o modificato in maniera più semplice i requisiti del visto per 76 paesi. Tra questi ci sono Paesi come Siria, Libia, Iraq e Afghanistan dove molti stanno fuggendo per via dei conflitti armati che si stanno manifestando. Questo è il motivo per cui alcune agenzie dei suddetti Paesi hanno iniziato a vendere viaggi per la Bielorussia che “offrono” alloggio e un lavoro in un Paese dell’Unione Europea. Un viaggio di questo tipo ammonta all’incirca tra i 10.000 e i 20.000 dollari in base alle condizioni previste. In aggiunta, la Bielorussia ha incrementato in maniera significativa il numero di voli da e verso il Medio Oriente, fatto che ha suscitato perplessità poiché spinge a pensare che le stesse autorità locali si nascondano e appoggino queste agenzie di viaggio. 

Da dove provengono i migranti?

Fino a metà del 2021, l’Iraq era il principale punto di partenza. Attualmente sono le popolazioni curde della Siria che cercano di entrare in Europa via aerea.

Tentativo di oltrepassare il confine da parte di alcuni migranti, fonte Wikimedia Commons

Come raggiungono il confine tra Bielorussia e Polonia?

Molti voli sono operati dalle compagnie aeree Belavia, Turkish Airlines, Qatar Airlines e Fly Dubai. Al momento della partenza è impossibile identificare i passeggeri come migranti poiché tutti dispongono di titoli di viaggio in regola. Ma ciò che accade successivamente resta ancora poco chiaro.

Come attraversano il confine?

Inizialmente, le guardie di frontiera polacche e lituane lasciavano entrare le persone che poi venivano mandate in apposite strutture. A seguito di conflitti interni, il passaggio è stato sbarrato e per i migranti è possibile oltrepassare il confine solamente in modo illegale. 

E le guardie di frontiera bielorusse?

Girano video che mostrano immagini in cui le guardie stesse sembrano autorizzare l’entrata illegale dei migranti.

Dove finiscono per andare i migranti?

Sia la Polonia che la Lituania sono Paesi di transito per i migranti. Molti di loro hanno come destinazione finale Germania, Francia, Austria e Paesi Bassi. Infatti, secondo le autorità tedesche, circa 5.000 persone sono arrivate in Germania partendo dalla Bielorussia. Alcuni, al contrario, rimangono come migranti in Bielorussia e sono costretti a vivere per strada. Sono ancora poco note le cifre esatte di coloro che si pensa siano costretti a non poter fuggire dal territorio bielorusso.

Qual è la posizione della Russia?

I funzionari di molti Paesi dell’UE credono che la Russia partecipi al flusso di migranti. Il Primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha accusato pesantemente la Russia. In risposta, il segretario di stampa russo, Dmitry Peskov, ha definito il comportamento come inaccettabile. 

Marco Buccella
Studente della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti