sabato, 3 Dicembre 2022
HomeNotizie dal mondoKarine Jean-Pierre: prima donna afroamericana e LGBTQ+ portavoce della Casa Bianca

Karine Jean-Pierre: prima donna afroamericana e LGBTQ+ portavoce della Casa Bianca

Il presidente Joe Biden ha nominato Karine Jean-Pierre nuova portavoce della Casa Bianca. Incomincerà l’incarico il 13 maggio, quando Jen Psaki, attuale portavoce, lascerà il suo posto

Karine Jean-Pierre, 44 anni, diventerà la nuova portavoce della Casa Bianca. Per la prima volta una donna afroamericana ed esponente della comunità LGBTQ+ ricoprirà questo importante ruolo. Questo è uno degli incarichi più importanti nella politica degli Stati Uniti, rappresenta il volto e la voce dell’amministrazione presidenziale davanti ai media nazionali, al paese e al mondo intero.

«Karine non solo porterà esperienza, talento e integrità, caratteristiche indispensabili per questo lavoro, ma continuerà a guidare la strategia comunicativa durante l’amministrazione Biden-Harris a nome del popolo americano» ha dichiarato il presidente Joe Biden in una nota. Inoltre, ha ringraziato Psaki per il delicato lavoro svolto durante la pandemia, in occasione dell’evacuazione dall’ Afghanistan e adesso nella crisi in Ucraina.

Attualmente, Jean-Pierre è la vice di Psaki da quando Joe Biden è stato eletto e quest’anno l’ha già sostituita in diverse occasioni. È stata a capo dello staff durante la campagna di Kamala Harris nel 2020 e ha lavorato alle campagne di Barack Obama nel 2008 e nel 2012. Inoltre, è stata consigliere e portavoce di MoveOn.org, organizzazione in difesa dei diritti civili, e analista per la Nbc. Dal 2020, vive a Washington insieme alla corrispondente della Cnn Suzanne Malveaux con cui ha avuto una figlia. Il 13 maggio, prenderà il posto di Jen Psaki, la quale ha accettato di lavorare presso il canale televisivo Msnbc.

Durante il briefing di giovedì alla Casa Bianca, Psaki ha invitato la collega sul palco e l’ha ringraziata per il lavoro svolto insieme quest’anno. Allo stesso tempo, Jean-Pierre ha sfruttato l’occasione per spiegare quanto si senta privilegiata e onorata nell’avere questo ruolo e dell’importanza storica di questo momento.

La nomina arriva prima delle cruciali elezioni di metà mandato di novembre, che determineranno il proseguo della presidenza Biden.

Silvia Spera
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti