lunedì, 22 Aprile 2024
HomeNotizie dal mondoTiktok: Sí della Camera USA al divieto

Tiktok: Sí della Camera USA al divieto

All'azienda cinese sono stati concessi 6 mesi di tempo per cedere le quote. Ora la legge passa al Senato

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato un disegno legge per vietare l’utilizzo di Tiktok a livello nazionale. Riporta la BBC che all’azienda cinese ByteDance sono stati concessi sei mesi per vendere le sue quote e per evitare che la piattaforma venga messa al bando negli Stati Uniti. L’azienda con sede a Pechino, ha uffici in tutta Europa e negli Stati Uniti.

Anche se il disegno legge è stato approvato a larga maggioranza, deve essere ancora approvato dal Senato e deve essere firmato dal presidente per diventare legge. Riferisce la CNN, il presidente Joe Biden ha dichiarato che firmerà il disegno di legge se arriverà sulla sua scrivania.

Inoltre, secondo quanto riporta la CNN, i funzionari e i legislatori statunitensi hanno espresso la loro preoccupazione sui potenziali rischi di TikTok per quanto riguarda la sicurezza nazionale, inclusa la possibilità di condividere dati con il governo cinese o di manipolare i contenuti visualizzati sulla piattaforma. Tuttavia, TikTok ha respinto queste affermazioni.

Hakeem Jeffries, leader democratico della Camera ha accolto favorevolmente la proposta di legge in quanto la vendita della piattaforma diminuirebbe «la probabilità che i dati degli utenti di TikTok vengano sfruttati e la privacy minata da un avversario straniero ostile». Invece, l’ex presidente Donald Trump, che durante il suo mandato ha tentato di vietare l’utilizzo dell’app, ora si è espresso contro il disegno legge.

Inoltre, mercoledì scorso, molti sostenitori di TikTok si sono riuniti davanti alla Casa Bianca per protestare contro il disegno legge. Inoltre, vi sono alcune testimonianze di giovani che guadagnano tramite questa piattaforma. Una tra queste è Mona Swain, una creatrice di contenuti, che ha dichiarato alla BBC che i suoi guadagni tramite l’applicazione sono serviti a pagare il mutuo della madre e gli studi universitari dei fratelli. E, ha affermato che «essere lasciata fuori in un momento così folle della mia vita e di quella di molti altri creatori, è davvero, davvero spaventoso».

Secondo quanto riporta la BBC, la società ha già valutato il valore dell’applicazione che è di circa 268 miliardi di dollari. E, anche se la società cinese ByteDance dovesse ottenere l’approvazione per vendere le proprie quote, non è ancora chiaro se qualcuno dei suoi concorrenti abbia i fondi per lanciare un’offerta per l’acquisto della piattaforma.

Viviana Filardi
Studentessa della Facoltà di Interpretariato e Traduzione
RELATED ARTICLES

In evidenza

I più letti